Prima che sia troppo tardi, discutiamo di questa Unione Europea e di questo Euro.

Facebooktwittergoogle_plusmail

L’Unione Europea e l’Euro sono in fase di implosione.
Il divario tra i paesi del nord Europa, come la Germania, e quelli mediterranei, come l’Italia, sta raggiungendo livelli ormai insostenibili.
Possiamo lasciare questo percorso verso il suo destino autodistruttivo, possiamo lasciarlo in mano ai gruppi xenofobi che si stanno rinforzando in tutta Europa sotto forma di finto nazionalismo, oppure possiamo con serietà, senso di responsabilità, visione per il futuro di progresso dei popoli europei, rimettere in discussione in radice quanto fatto fino ad oggi e ripensarlo su basi completamente diverse.
Nazionalità e nazionalismo non sono la stessa cosa.
Europa dei popoli ed Europa finanziaria non sono la stessa cosa.
La costruzione keynesiana della nostra Costituzione non è la stessa cosa della costruzione ordoliberista della Unione Europea e dell’Euro.
Noi di Democrazia in Movimento apriamo un serio dibattito su questi aspetti, senza pregiudiziali, senza le urla scomposte che accompagnano alcuni dibattiti degli oltranzisti europeisti e antieuropeisti, al fine dare una speranza al nostro Paese e in definitiva all’Europa stessa, che non necessariamente deve coincidere con l’Unione Europea e con l’Euro.
Invitiamo a partecipare al dibattito, prima che sia troppo tardi.

Democrazia in Movimento
www.democraziainmovimento.org

Dí la tua