L’anti grillismo

Facebooktwittergoogle_plusmail

L’anti grillismo é una malattia che accomuna molti, sia esterni al m5s sia attivisti ed eletti da esso fuoriusciti.
É un contraltare uguale e contrario al fanatismo grillino, per quest’ultimo tutto ció che fa il M5S é buono e bello, mentre per gli antigrillini il M5S é il male assoluto.
Sono pochi, tra i fuoriusciti del M5S, che riescono a valutare con obbiettivitá quell’esperienza, che pure aveva ottimi spunti iniziali e ha certo portato nella politica italiana una ventata di novitá.
È una sindrome simile a quella dei fidanzati traditi, in cui l’amore si trasforma in odio.
Le malefatte del M5S vanno denunciate, in particolare la mancanza di democrazia interna, nonostante i proclami e le promesse, ma vanno anche valutati gli effetti positivi che il M5S ha avuto nella politica italiana, quali il riportare in auge il tema della legalitá, del finanziamento pubblico a partiti e giornali. La legge Severino e il calo dei fondi destinati a partiti e giornali deve molto alle campagne del M5S.
Il M5S ha portato, nel bene e nel male, cittadini comuni in politica e riavvicinato molti elettori alla politica.
Democrazia in Movimento invita gli ex-M5S e i suoi avversari a creare una vera alternativa di democrazia diretta al M5S, dimostrando nei fatti che si possono realizzare le sue promesse iniziali, portando avanti proposte concrete e condivisibili anche dal M5S, senza limitarsi a criticare tutto quello che il M5S dice e fa.

 

#

Immagine da http://www.giosby.it

Dí la tua