Autore Topic: in tema di rappresentanza, nuovo strumento politico per la tutela del cittadino  (Letto 1124 volte)

Offline Luigi Intorcia

  • non rendere difficile il facile attraverso l'inutile
  • Amministratore
  • Membro Eroe
  • *****
  • Post: 3.072
  • fiero di DIM - Roma
      • Mostra profilo
è possibile innestare un nuovo principio della rappresentanza?

Occorre spostare l'asse decisionale, dal cittadino all'eleggibile sino all'eletto, con un percorso trasparente che parte dai gruppi che decidono in assemblee democratiche e sino ai soggetti che li rappresentano tanto  nelle amministrazioni locali così come nel parlamento e senato dell repubblica Italiana.

Se un eletto ha il compito di comprare mele, non può e non deve venirsene con le pere. Banalmente quando questo avviene, significa che qualcosa non ha funzionato.

Sono 30 anni che non funziona più, nè per chi vota e nè per chi non va più a votare, appunto perchè la fiducia nei confronti dei soggetti eletti,  non è mai più esistita, oltre che per una fortissima azione moralizzatrice e / o anti corruzione, che i cittadini sentono come una priorità ineludibile.
Priorità  eluse dal sistema politico attuale, che cala sistematicamente dall 'alto azioni nemmeno mai approvate o peggio apertamente e drammaticamente contro i cittadini. Il risultato è che in Italia questo sistema politico ha determinato l'esistenza di oltre 4 milioni di poveri assoluti.
A tutto questo occorre dare una risposta coerente.

Per approfondire allego il seguente video:

https://www.youtube.com/watch?v=3iAS-isUrSM&feature=youtu.be



cari amici, questo è un forum di un movimento dei cittadini, se ti vuoi iscrivere, segui le istruzioni, se noi ci mettiamo la faccia, metticela anche te! Non potranno essere iscritti anonimi con login non riconoscibili associate a mail incerte.
segui a questo link

http://www.democraziainmovimento.org/forum/index.php?topic=1818.0


Luigi Intorcia

Offline Fabio D'Anna

  • Membro Eroe
  • *****
  • Post: 723
  • Palermo - Decidiamolo Insieme
      • Mostra profilo
      • Decidiamolo Insieme
Questo è proprio il motivo per cui abbiamo fondato Democrazia in Movimento, i partiti al loro interno sono organizzati senza criteri veramente democratici o tali da superare i limiti del sistema rappresentativo, anzi con la spinta ad un estremo leaderismo accentuano tale condizione. Serve un partito che dimostri che si può fare diversamente e questo può esserlo prorpio Democrazia in Movimento.
Non condivido la tua idea ma darei la mia vita affinché il tuo voto possa contare come quello di chiunque altro.

Offline Luigi Intorcia

  • non rendere difficile il facile attraverso l'inutile
  • Amministratore
  • Membro Eroe
  • *****
  • Post: 3.072
  • fiero di DIM - Roma
      • Mostra profilo
se riusciamo a non fare confusioni fra referendum e azione dei gruppi per sancire un principio che sarà da diffondere in ogni dove allora abbiamo fatto e messo in atto quello che in tre anni andiamo dicendo. La decisione è del cittadino che elegge chi sa essere a favore non sono di chi lo vota , ma a favore di tutti indistintamente. Questa è la vera politica dal basso e DIRETTA.
cari amici, questo è un forum di un movimento dei cittadini, se ti vuoi iscrivere, segui le istruzioni, se noi ci mettiamo la faccia, metticela anche te! Non potranno essere iscritti anonimi con login non riconoscibili associate a mail incerte.
segui a questo link

http://www.democraziainmovimento.org/forum/index.php?topic=1818.0


Luigi Intorcia