Autore Topic: la democrazia diretta è diventata un 'miraggio'.  (Letto 1406 volte)

Offline Luigi Intorcia

  • non rendere difficile il facile attraverso l'inutile
  • Amministratore
  • Membro Eroe
  • *****
  • Post: 3.072
  • fiero di DIM - Roma
      • Mostra profilo
la democrazia diretta è diventata un 'miraggio'.
« il: Mar 15 Set 2015 11:18:39* »
Prendo spunto da alcune affermazioni di esponenti politici che martellano h24 sulle tv nazionali,  che imperterritamente continuano a menar il can per l'aia, a destra Salvini che spara a zero esclusivamente sull'immigrazione a sinistra il pd che spara a zero solo sulle riforme e dentro la minoranza del suo amato partito che pianta belle rogne....... in mezzo i cittadini sballottati illusi e incapaci di reagire.

 Numerosissimi gruppi che vanno a sovrapporsi uno rispetto all'altro, in una crisi di identità spaventosa, ma che non interpreta affatto la 'massa' e quindi, esistono sempre 'i soliti' che hanno o tentano di diffondere i 'miraggi' della democrazia diretta. Proprio non si riesce a comprendere, che ipotizzare azioni che provengono dal basso, non possono essere condotte solo alla mera sovrapposizione ideologica che è diventata asfissiante e intollerabile pretesa.  Sembra che il non essere di quella area particolare, sia un problema insormontabile.

Un pedigree assoluto, che sia e dia la garanzia che si parte dall'essere 'i buoni' per forza. Non è affatto così, esiste tutto un elettorato, che le menate della fiscalità selettiva, non la tollerano più, essendo state le prime vittime sacrificate sull'altare del risanamento. A tal riguardo il risanamento non è del mega riccone, che ha raddoppiato i suoi patrimoni e continua  a farli i suoi beati raddoppi, i quali se pagano, pagano pochissimo rispetto a quello che hanno imbertato in 7 anni di crisi nera e quindi questa politica, difende assurdamente  esclusivamente solo la loro ricchezza e non la distribuiscono.

Né del povero assoluto, è mai più 'affare' che o riguardi  il cosiddetto risanamento, appunto perchè non è nemmeno in grado di contribuire, se mai sta cercando di capire sotto quale ponte andrà a svernare lui e la sua famiglia  e quindi  resta un fardello sulle spalle di tutti gli altri.
Con 4 milioni di poveri assoluti e altri 6 ( milioni ) a ruota vicinissima, una economia non ha nessuna speranza di risollevarsi. 4 milioni di cittadini in Italia , rappresentano  quasi tutta la città di Roma, rasa al suolo economicamente parlando. Quante risorse occorreranno e per quanti anni ancora, per ricostruire e levare dalla miseria tutte queste persone?

Ecco perchè il risanamento ( altro miraggio )  è solo e soltanto su spalle esauste, di una classe media, che non ce la fa più ad avere il carico di rimboccarsi le maniche tutte le sante mattine e andare a smazzare per tutti e portare immani risorse nella gestione pubblica, che in soli tre anni ha incrementato di  miliardi su miliardi  il debito pubblico italiano e non è riuscita almeno per ora, a far ripartite l'economia italiana.

Timidi segnali? Una goccia in una mare tempestoso, che sta continuando a distruggere le persone, le produzioni e le imprese,  in un avvitamento infernale e senza senso, che oramai nemmeno fa notizia.

Bisogna reinterpretare esattamente questa condizione, appunto della classe più numerosa dei cittadini e tirare fuori dal fango, chi ci è andato a finire. In tutto questo bel ragionamento, l'elettore, che non è capace di decidere,   resta stritolato e maciullato ogni giorno che passa sempre di più, da una incapacità generale, sia dei partiti e sia  dei gruppi che si professano di democrazia diretta, ad essere ad ogni costo il fari illuminati per queste persone, che non hanno più nessuna fiducia, che hanno i remi in barca ( se li hanno )  e si disinteressano della socialità completamente, cercando esclusivamente di tirare a campare e di sbarcare il lunario.


Sbarcare il lunario e cercare di dare a campare le famiglie, saltando pagamenti di ogni tipo e facendo debiti su debiti anche nelle banche italiane, che si strofinano le mani per gli affari succulenti che fanno in barba a tutti. E quelli presi a calci e sputati fuori dal circuito finanziario,  sono i topolini migliori dell'usura illegale che introita profitti spaventosi e che è la rappresentazione più forte in assoluto, della autentica EVASIONE FISCALE.  Evasione che  spinta solo in questa direzione, è complicato vederla come un vera e propria evasione essendo invece, solo un colossale riciclaggio, che si autoalimenta costantemente e che ha creato una economia occulta, che non può assolutamente emergere. L'usuraio ha la cassaforte in casa, non va a mettere i soldi in una banca, non va  farsi le vacanze ai Caraibi, non compra le ferrari, non investe legalmente, non fa impresa pulita e sana e quindi è imprendibile, sconosciuto ed è quindi il 'verme' per antonomasia.

L'economia del malaffare, che è infarcita dalla corruzione imperante e dalla mafia sporca, della droga e della prostituzione, del gioco d'azzardo, fa in modo o induce a far pensare  che si possa scambiare  l'evasione per la sopravvivenza volutamente, ma non è  certo per l'investimento speculativo. Questo tipo di investimento, lo fa chi ha i capitali all'estero, non il poveraccio che deve comprare il pane o non mangia........... Chi ha il capitale all'estero, non è affatto un poveraccio, ma un autentico  bastardo ed è esattamente identico all'usuraio,  che ha rubato alla collettività e ha lasciato macerie intorno a se.  Questo, è quello che l'ideologia di <fanta sinistra> non ha capito e né mai, sarà in grado di capire.

Questa 'mala politica' che ha prodotto queste miserabili condizioni  deve finire, se vogliamo risolvere qualcosa, oppure senza problemi, torniamo pure a disputarci, se abbiamo o meno bocciato il pallino bianco, in mezzo ad altre bocce, il sabato e la domenica e lasciamo perdere le velleità politiche.


https://youtu.be/AyCWAgkDKxs

''il presente scritto riferibile esclusivamente al suo autore, il quale assume responsabilità civile e penale del suo contenuto, e potrebbe non essere condiviso o essere espressione delle decisioni di Democrazia in Movimento. Lo scritto vuole sollecitare il dibattito pubblico sul tema individuato dal suo autore"
« Ultima modifica: Mar 15 Set 2015 11:31:20* da Luigi Intorcia »


cari amici, questo è un forum di un movimento dei cittadini, se ti vuoi iscrivere, segui le istruzioni, se noi ci mettiamo la faccia, metticela anche te! Non potranno essere iscritti anonimi con login non riconoscibili associate a mail incerte.
segui a questo link

http://www.democraziainmovimento.org/forum/index.php?topic=1818.0


Luigi Intorcia

Offline Massimo Sernesi

  • Amministratore
  • Membro Eroe
  • *****
  • Post: 870
  • Monaco di Baviera (originario di Modena)
      • Mostra profilo
Re:la democrazia diretta è diventata un 'miraggio'.
« Risposta #1 il: Mar 15 Set 2015 12:56:00* »
In quello che scrivi la democrazia diretta c'entra poco, ovvero c'entra ma in quanto tu dici che molte persone non partecipano perchè troppo occupate a risolvere i loro problemi contingenti.
E' vero, ma la democrazia diretta è uno strumento, credo utile, ed è fatta di possibilità e di diritti/doveri. Chi può partecipa e deve poter partecipare come può, altri seguiranno semplicemente dando il voto, se non per le singole decisioni almeno alle elezioni.
L'importante credo sia non fermarsi alla scarsa partecipazione, una volta che tutti hanno la possibilità di partecipare chi non lo fa lascerà decidere gli altri. Si creerà un gruppo di pochi che guida ma questa situazione potrebbe cambiare velocemente se chi non partecipa decide a un certo punto di partecipare, quindi non credo sia un problema.

Offline Luigi Intorcia

  • non rendere difficile il facile attraverso l'inutile
  • Amministratore
  • Membro Eroe
  • *****
  • Post: 3.072
  • fiero di DIM - Roma
      • Mostra profilo
Re:la democrazia diretta è diventata un 'miraggio'.
« Risposta #2 il: Mar 15 Set 2015 13:07:38* »
caro Massimo è un piacere rispondere a te. Faccio un solo esempio: in un laghetto ci sono 1000 trote, arriva un tizio e lancia una pallinella di pane nel suddetto. Io ho la certezza che una sola trota mangia la pallinella di pane e 999 no. Se vuoi dare da mangiare a 1000 trote devi buttare 1000 pallinelle di pane, ma è strasicuro che qualche trota muore comunque di fame perchè ci sta la trotona furba che si mangia la pallinella di pane in più e lascia a digiuno qualche altra più sfortunata. L'onestà di noi tutti comporta che intanto lanci 1000 pallinelle se vuoi sfamare 1000 trote e non 3 e si pretende di fare quello che serve per 1000.

997  in questo caso muoiono. Il morire è inteso in ogni senso possibile anche di inedia. La democrazia diretta sta proponendo qualche pallinella di pane ogni tanto, non basta. Non basta. Qualcuno sta anche decidendo di colorarla, cosa ancora più inutile!
cari amici, questo è un forum di un movimento dei cittadini, se ti vuoi iscrivere, segui le istruzioni, se noi ci mettiamo la faccia, metticela anche te! Non potranno essere iscritti anonimi con login non riconoscibili associate a mail incerte.
segui a questo link

http://www.democraziainmovimento.org/forum/index.php?topic=1818.0


Luigi Intorcia

Offline Massimo Sernesi

  • Amministratore
  • Membro Eroe
  • *****
  • Post: 870
  • Monaco di Baviera (originario di Modena)
      • Mostra profilo
Re:la democrazia diretta è diventata un 'miraggio'.
« Risposta #3 il: Mar 15 Set 2015 13:53:23* »
Non è la democrazia diretta a dare solo qualche pallinella. La democrazia diretta è un mezzo per trovare delle soluzioni.
La soluzione è il ritorno alla sovranità monetaria, che darebbe le risorse per ricostruire un wellfare di stato.
Perchè questa soluzione passi in un sistema di democrazia diretta occorre scardinare le paure inculcate nelle persone che fanno
sì che un'uscita dall'euro sia vista come una tragedia. Molti economisti (Bagnai in primis) sostengono che non è vero, e l'alternativa d'altra parte è continuare così.
Ma il lavoro di convincimento va fatto comunque, non c'entra la democrazia diretta, quest'ultima fa solo sì che il convincimento vada fatto prima su un gruppo ristretto,
lavoro che è propedeutico per trovare gli argomenti per convincere poi l'elettorato in generale.

Offline Fabio D'Anna

  • Membro Eroe
  • *****
  • Post: 723
  • Palermo - Decidiamolo Insieme
      • Mostra profilo
      • Decidiamolo Insieme
Re:la democrazia diretta è diventata un 'miraggio'.
« Risposta #4 il: Gio 17 Set 2015 11:47:21* »
In quello che scrivi la democrazia diretta c'entra poco, ovvero c'entra ma in quanto tu dici che molte persone non partecipano perchè troppo occupate a risolvere i loro problemi contingenti.
E' vero, ma la democrazia diretta è uno strumento, credo utile, ed è fatta di possibilità e di diritti/doveri. Chi può partecipa e deve poter partecipare come può, altri seguiranno semplicemente dando il voto, se non per le singole decisioni almeno alle elezioni.
L'importante credo sia non fermarsi alla scarsa partecipazione, una volta che tutti hanno la possibilità di partecipare chi non lo fa lascerà decidere gli altri. Si creerà un gruppo di pochi che guida ma questa situazione potrebbe cambiare velocemente se chi non partecipa decide a un certo punto di partecipare, quindi non credo sia un problema.

Quoto Massimo, la democrazia diretta è solo un modo per mettere d'accordo su un metodo per prendere le decisioni, le decisioni da prendere sono successive, l'analisi dei problemi e trovare le soluzioni è un'altra cosa e dipende anche dalla qualità degli attori in campo. Capita sempre più spesso di trovare gente delusa dalla democrazia diretta semplicemente perché ha preteso di riversare in essa troppa responsabilità, la DD è solo il primo punto, necessario ma non sufficente.
Non condivido la tua idea ma darei la mia vita affinché il tuo voto possa contare come quello di chiunque altro.

Offline Luigi Intorcia

  • non rendere difficile il facile attraverso l'inutile
  • Amministratore
  • Membro Eroe
  • *****
  • Post: 3.072
  • fiero di DIM - Roma
      • Mostra profilo
Re:la democrazia diretta è diventata un 'miraggio'.
« Risposta #5 il: Gio 17 Set 2015 13:38:09* »
e va bene allora devo rispondere ancora più direttamente: il 5 stelle che era movimento è diventato un partito e oggi nelle cose che propone , sta in un certo senso, esaudendo le prerogative di una parte del suo movimento e non era questo il suo intendimento iniziale, questo era l'esempio della pallinella colorata, reale. Cosa ha di democrazia diretta? NULLA!

Scendendo dall'esempio e guardando la realtà, è ancora peggio di prima. Fare statuti e regolamenti, perchè hai bisogno di stabilire i percorsi. E' come progettare le future strade, i ponti, gli aeroporti, le piazze, le città e   le infrastrutture del terreno conquistato dopo una battaglia che nemmeno sai di combattere e di vincerla.

Tutto bello etico morale, tutto....... e l'esercito per combattere questa battaglia? Se devo combattere, ma mi si vuol dire cosa? Poi possiamo decidere di combattere o meno, ma prima ditemi cosa COMBATTERE! Se dobbiamo combattere per lanciare palline colorate e pretendiamo di scegliere le trote non stai facendo una battaglia, ma un accrocco fantastico!

nelle grandi battaglie quelle vere combatteva il poeta, l'operaio, il dirigente, il politico, lo sportivo, il medico, il religioso, qualcuno ci credeva di meno di più, ma la combattevano concretamente, questo è quello che voglio dire.
cari amici, questo è un forum di un movimento dei cittadini, se ti vuoi iscrivere, segui le istruzioni, se noi ci mettiamo la faccia, metticela anche te! Non potranno essere iscritti anonimi con login non riconoscibili associate a mail incerte.
segui a questo link

http://www.democraziainmovimento.org/forum/index.php?topic=1818.0


Luigi Intorcia

Offline Fabio D'Anna

  • Membro Eroe
  • *****
  • Post: 723
  • Palermo - Decidiamolo Insieme
      • Mostra profilo
      • Decidiamolo Insieme
Re:la democrazia diretta è diventata un 'miraggio'.
« Risposta #6 il: Mer 23 Set 2015 14:58:48* »
mi spiace nelle tue visioni puntualmente mi perdo: ma non puoi usare parole semplici senza metafore.
Non condivido la tua idea ma darei la mia vita affinché il tuo voto possa contare come quello di chiunque altro.

Offline Girolamo Alessandro Crociata

  • Associato DiM
  • Membro Eroe
  • *
  • Post: 2.027
      • Mostra profilo
Re:la democrazia diretta è diventata un 'miraggio'.
« Risposta #7 il: Mer 23 Set 2015 16:09:16* »
Lottiamo per l'attuazione della Costituzione.
Lottiamo perché il popolo sia veramente sovrano.
Lottiamo perché il lavoro sia diritto e strumento vero di crescita civile del Paese.
Lottiamo perché siano garantiti i diritti conquistati a lacrime e sangue dai nostri genitori.
Lottiamo perché siano guida anche i doveri di partecipazione solidale per la crescita economica, politica e sociale del Paese.
Lottiamo perché la libertà di pensiero non sia solo una affermazione di principio.
Lottiamo perché la rieducazione e il reinserimento dei condannati è un bene per la società, oltre che un dovere nei confronti di chi ha sbagliato, ha pagato e deve essere aiutato a non sbagliare di nuovo.
Lottiamo perché il diritto al salute è un bene inalienabile.
Lottiamo perché la libera scienza, la libertà di insegnamento, il diritto a raggiungere i più alti gradi dell'istruzione sono elementi senza i quali un Paese non ha speranze per il suo futuro.
Lottiamo perché la partecipazione democratica di tutti non può essere compressa per gli interessi dei pochi.
Lottiamo perché senza garanzie i poteri diventano lo strumento dei forti.
Lottiamo per i nostri figli. Senza giri di parole. Attuiamo la Costituzione.

Offline Luigi Intorcia

  • non rendere difficile il facile attraverso l'inutile
  • Amministratore
  • Membro Eroe
  • *****
  • Post: 3.072
  • fiero di DIM - Roma
      • Mostra profilo
Re:la democrazia diretta è diventata un 'miraggio'.
« Risposta #8 il: Mer 23 Set 2015 17:27:44* »
mi spiace nelle tue visioni puntualmente mi perdo: ma non puoi usare parole semplici senza metafore.

CARO IO NON MI POSSO INVENTARE CHE METAFORE BEN PRECISE SEI SOLO TU NON CAPISCI LE MIE O LO FAI APPOSTA.

NON SO CHE FARCI, RILEGGITELE DUE O TRE VOLTE .CIAO
cari amici, questo è un forum di un movimento dei cittadini, se ti vuoi iscrivere, segui le istruzioni, se noi ci mettiamo la faccia, metticela anche te! Non potranno essere iscritti anonimi con login non riconoscibili associate a mail incerte.
segui a questo link

http://www.democraziainmovimento.org/forum/index.php?topic=1818.0


Luigi Intorcia

Offline Luigi Intorcia

  • non rendere difficile il facile attraverso l'inutile
  • Amministratore
  • Membro Eroe
  • *****
  • Post: 3.072
  • fiero di DIM - Roma
      • Mostra profilo
Re:la democrazia diretta è diventata un 'miraggio'.
« Risposta #9 il: Mer 23 Set 2015 19:49:51* »
E' facile capire che da quello che ho scritto, il 5 stelle risponde ad una logica esclusivamente di parte o no?

Non è un movimento ma un partito.
( in questa nessuna metafora )

stabilire i percorsi con i regolamenti e statuti  senza una vastissima partecipazione, sarebbe come farli a due o tre e quindi anche se ti sforzi non cambia il chi come quando e perchè decide di scrivere esattamente quelle parole nello statuto e nel regolamento di un qualsiasi movimento. Quindi questo lo delegittima subito, oppure legittima i tre i 10 o i 40 che lo hanno deciso? ( cioè chi? ).  Dopo tre anni se  leggo il nostro statuto e il regolamento, mi sembra chiaro che lo hanno deciso in due o tre, per come è fatto......[ è vero questo o no?] ( e  anche qui non esiste una metafora )

Combattere una battaglia è facilissimo capirlo! ( definire la battaglia e poi cercare di combatterla, non puoi certo fare l'inverso o no?)

Nella qualità della battaglia da combattere devi coinvolgere tutti, cioè tutti possono combatterla, non puoi escludere proprio nessuno, questa è la PARTECIPAZIONE DIRETTA DEL CITTADINO.

IO HO CRITICATO QUESTO ASPETTO. IL CITTADINO CHI E' E PER COSA DEVE PARTECIPARE. ( se pensi che non sia in crisi nera questa condizione, significa che ci illudiamo....... )
cari amici, questo è un forum di un movimento dei cittadini, se ti vuoi iscrivere, segui le istruzioni, se noi ci mettiamo la faccia, metticela anche te! Non potranno essere iscritti anonimi con login non riconoscibili associate a mail incerte.
segui a questo link

http://www.democraziainmovimento.org/forum/index.php?topic=1818.0


Luigi Intorcia