Autore Topic: Un abito prezioso  (Letto 1133 volte)

Offline Massimo Sernesi

  • Amministratore
  • Membro Eroe
  • *****
  • Post: 870
  • Monaco di Baviera (originario di Modena)
      • Mostra profilo
Un abito prezioso
« il: Ven 16 Ott 2015 09:23:31* »
Abbiamo un abito prezioso, che si tramanda di generazione in generazione. La sua bellezza è intatta, anche se si vedono i segni del tempo: è stato strappato e logorato in più punti e qualcuno ha anche provato a rattopparlo, spesso degradandolo con toppe peggiori dei buchi che si volevano rammendare (e a volte i buchi non c'erano nemmeno). Che fare ora? Gettarlo è un peccato, perchè appunto l'abito è ancora prezioso, perchè è costato morte, violenze e guerra. Per chi non l'avesse capito, quest'abito è la nostra Costituzione. Essendo preziosa, per quanto detto, va difesa da restauri mal fatti e va rinforzata e adattata ai tempi moderni, ma col rispetto che si deve a quello che è costata a suo tempo. Rifarla da capo non avrebbe senso, perchè o costerà   in maniera analoga o non sarà   altrettanto preziosa, e la prova del tempo rende ancora più prezioso quello che abbiamo. Dobbiamo fare tesoro delle esperienze della Storia per capire come migliorare la struttura ed evitare i danni arrecati in passato, ma senza snaturare la bellezza che ancora si intravede oltre i segni del tempo.



(avvertenza: il presente scritto è riferito esclusivamente al suo autore, il quale si assume responsabilità     civile e penale dello stesso. Il contenuto non è stato sottoposto al voto degli associati DiM pertanto non necessariamente esprime le posizioni del Movimento. Viene pubblicato per alimentare il dibattito)




Offline Fabio D'Anna

  • Membro Eroe
  • *****
  • Post: 723
  • Palermo - Decidiamolo Insieme
      • Mostra profilo
      • Decidiamolo Insieme
Re:Un abito prezioso
« Risposta #1 il: Ven 16 Ott 2015 09:42:28* »
Mi piace
Non condivido la tua idea ma darei la mia vita affinché il tuo voto possa contare come quello di chiunque altro.

Offline Luigi Intorcia

  • non rendere difficile il facile attraverso l'inutile
  • Amministratore
  • Membro Eroe
  • *****
  • Post: 3.072
  • fiero di DIM - Roma
      • Mostra profilo
Re:Un abito prezioso
« Risposta #2 il: Ven 16 Ott 2015 09:56:22* »
ben fatto, Massimo.
cari amici, questo è un forum di un movimento dei cittadini, se ti vuoi iscrivere, segui le istruzioni, se noi ci mettiamo la faccia, metticela anche te! Non potranno essere iscritti anonimi con login non riconoscibili associate a mail incerte.
segui a questo link

http://www.democraziainmovimento.org/forum/index.php?topic=1818.0


Luigi Intorcia

Offline Francesco Pronio

  • Associato DiM
  • Membro Anziano
  • *
  • Post: 438
      • Mostra profilo
Re:Un abito prezioso
« Risposta #3 il: Ven 16 Ott 2015 12:03:21* »
Ottimo Massimo.

Offline Girolamo Alessandro Crociata

  • Associato DiM
  • Membro Eroe
  • *
  • Post: 2.027
      • Mostra profilo
Re:Un abito prezioso
« Risposta #4 il: Ven 16 Ott 2015 13:09:28* »
Condiviso.

Offline marcello cozzo

  • Associato DiM
  • Membro Giovane
  • *
  • Post: 54
  • Le nostre risorse a servizio degli altri
      • Mostra profilo
Re:Un abito prezioso
« Risposta #5 il: Dom 18 Ott 2015 10:08:31* »
Più che un vestito, la Costituzione rappresenta la corazza dello Stato libero e democratico. Una corazzatura che nel tempo non è stata rinforzata contro gli attacchi di futuri attentatori, di coloro che forse non sanno, oppure hanno dimenticato gli orrori e lo sfascio del periodo prerepubblicano e precostituente. Oggi va quindi rinforzata la corazza, mobilitando al massimo tutte le forze della popolazione civile, che oggi è tale grazie all'esistenza della Carta Costituzionale, che ha rappresentato l'ossatura di un nuovo Stato democratico e di diritto. Oggi la Costituzione rappresenta comunque il riconoscimento dei diritti e delle libertà acquisite, talvolta con il sacrificio della vita, dal dopoguerra in poi. Per il futuro servirà sempre ed ancora. Va certamente rinforzata, adeguandola ai tempi, laddove necessario, attuandola - ed ancora ci sono molti spazi di attuazione - per renderla più moderna, più valida e tutelante dei diritti e della dignità delle generazioni future, per la necessaria continuità di uno Stato unitario. Non possiamo certamente accettare che pochi accentratori di potere la manipolino a loro uso e consumo. Noi, dal basso, abbiamo il dovere di batterci, di fare sentire la nostra voce, perché la Costituzione è nostra, di tutti i cittadini, di tutti gli appartenenti ad uno Stato libero e democratico.