Autore Topic: i nuovi indottrinati  (Letto 2119 volte)

Offline Luigi Intorcia

  • non rendere difficile il facile attraverso l'inutile
  • Amministratore
  • Membro Eroe
  • *****
  • Post: 3.072
  • fiero di DIM - Roma
      • Mostra profilo
i nuovi indottrinati
« il: Gio 19 Nov 2015 18:36:58* »
I 'super' indottrinati

Uomini e donne  abituati a subire, di solito giovani, seguaci, fedeli, formati a compiere gesti anche estremi. Disadattati e spesso tossicodipendenti, che vedono nel miraggio di una vita che deve cambiare drammaticamente una ragione fondamentale.

 Cosa cambia se hai una missione da compiere e magari è l’ultima?  L’onore e la fede?
Lucida follia al servizio di burattinai che hanno torbidi fini,  si servono di questi soggetti per compiere il danno perfetto che colpisce, fa notizia, avvelena gli animi e costringe altri ad ulteriori azioni,  individualmente o collettivamente, ad   interi popoli, ad  interi continenti, perché quello che esisteva prima, dopo non deve esistere più.

Il nuovo terminator  appena fabbricato, è un concetto del maligno,  non più cinematografico, ma terribile realtà nelle mani di criminali.

Nessuno perdona e nessuno può scusare, l’aberrazione della vita umana presa a calci, pur di ottenere uno scopo dannatamente concreto. A persone definite ‘normali’, deve arrivare e bene il messaggio o l’allarme, che non è più il tempo del futile vivere o quello di valutare il soldo, l’interesse, chi e per cosa.

 Non possiamo scendere a patti con la realtà, evitando invece di far partire  il concetto della dietrologia nefasta come a tanti  capita ultimamente. A chi  arriva sempre di più distorto il messaggio…. <che si farà meglio o peggio ‘se’ prima  non si capisce a fondo il fenomeno che ti 'colpisce'>.

La politica e la sociologia e le scienze umane, sono scalzate all'istante. La pallottola o la bomba, un coltellaccio, definisce il mezzo, ma non il motivo o lo scopo del gesto.  Il reset successivo, deve farti concepire esclusivamente sul come difendere te stesso e tutti coloro che ti circondano e non puoi sentirti solo o in mezzo a tanti vili, che ti girano sistematicamente le spalle e in quanto tu colpito individualmente, nelle mille sfaccettature dei drammi concreti di chi vive la paura  e di tanti altri invece che prendono e perdono ‘tempo’, il solito ‘tempo’ a far finta di non comprendere.

Prendere ancora tempo, per avvitarsi nella ragione che ha il vero vigliacco, nella ricerca delle onnipresenti giustificazioni della convenienza, che ha questo o quello e poi sempre nel dosare  se conviene o meno difendersi ‘se o meno se’, sia  compatibile con le rispettive indole politiche, rispondere delle proprie azioni, indole politiche troppo spesso usate come stupidi abiti colorati e dunque  legate alle mode intellettuali, ma  a brevissimo termine, dopodomani ho il tempo per cambiare la  'versione'. Giustificazioni che non hanno valore  e  che fanno ‘acqua’ da tutte le parti.

Potremmo definirla liberà questa? Obiettare forse, che non è soltanto o semplicemente ingiusto?

E saremmo anche stufi di questa negazione della realtà, un nuovo medioevo tecnologico, in cui andiamo direttamente a sbattere. Realtà  che ha già tanti altri drammi e inquietudini insiti, che penetrano all’interno di noi stessi, che tolgono la speranza sostituita da paure che non possiamo più sopportare. Non basterà soltanto il dolore e ora saranno veramente guai per tutti, ripiombare sulle incertezze di una vita pseudo normale.

Questa libertà, quella vera, va riconquistata dopo un certo tempo, appunto  perché dobbiamo ricordarcelo quanto sia costata e non buttarla nella pattumiera. Dobbiamo essere pronti a difenderla mettendo da parte tutte le altre vite ideali che possiamo vivere, per vivere soltanto quella che ci resta.

E allora il calcolo della convenienza, non si può più fare o non ci resta altro che scappare, scappare e abbandonare…… Una bella ‘guerra’ dell’individuo, esattamente  quella  che chi è in difficoltà combatte tutti i giorni, che  ti tempra e ti da la forza di reagire e forse impedisce, di far sfornare altri terminator, pronti a farti la pelle, senza nemmeno avvisarti o farti girare per guardarlo in faccia. Colpire per colpire solo bersagli, senza onore e senza un futuro.
« Ultima modifica: Ven 20 Nov 2015 01:11:46* da Luigi Intorcia »


cari amici, questo è un forum di un movimento dei cittadini, se ti vuoi iscrivere, segui le istruzioni, se noi ci mettiamo la faccia, metticela anche te! Non potranno essere iscritti anonimi con login non riconoscibili associate a mail incerte.
segui a questo link

http://www.democraziainmovimento.org/forum/index.php?topic=1818.0


Luigi Intorcia

Offline Luigi Intorcia

  • non rendere difficile il facile attraverso l'inutile
  • Amministratore
  • Membro Eroe
  • *****
  • Post: 3.072
  • fiero di DIM - Roma
      • Mostra profilo
Re:i nuovi indottrinati
« Risposta #1 il: Gio 19 Nov 2015 18:38:02* »
The 'super' indoctrinated

Men and women used to suffer, usually young people, followers, faithful, formed to make gestures too extreme. Misfits and often drug addicts, who see in the mirage of a life that has to change dramatically a fundamental reason. So what if you have a mission to accomplish and maybe it's the latest? The honor and faith?
Lucid madness in the service of puppeteers who turbid purposes, they use these entities to make the perfect give striking, newsworthy, it poisons the minds and forces others to further action, individually or collectively, to entire peoples, to entire continents, because what existed before, not after, there must be more.

The new terminator just building, is a concept of evil, no more film, but terrible reality into criminal hands.

No one forgives and no one can excuse the aberration of human life kicked, just to get a purpose damn real. A people defined as 'normal', and must get well message or alarm, that is no longer the time of futile live or to evaluate the money, interest, who and for what. We can not come to terms with reality, avoiding instead of starting the concept of conspiracy as so many nefarious happens to those who get more and more distorted message .... <That you will do better or worse 'if' you do not understand fully the phenomenon that hits you. '

Politics and sociology and the humanities, are undermined instantly. The bullet or bomb, a knife, defines the means, but not the reason or purpose of the gesture. The next reset, you must devise exclusively on how to protect yourself and those around you and you can not feel alone or among many vile that you systematically turning his back and because you individually affected, in many facets of the dramas that take and lose 'time', the usual 'time' to pretend not to understand.

Still take time to screw in the reason that the real coward in search of justifications ubiquitous convenience, that this or that and then more if dose should defend or not 'whether or not if', is compatible with their nature political, too often used as stupid colorful clothes and therefore disposition policies related to intellectual fashions, but in the very short term, without any significance and they do 'water' from all sides.

We could call this liberty? Perhaps argue that it is not only unfair?

It would also fed up with this denial of reality, a new technological dark ages, we go directly to slam. Reality that already has so many other dramas and anxieties inherent, that penetrate within ourselves, that take away the hope replaced by fears that we can no longer endure. Not just only the pain and now will really trouble for everyone, falling back on the uncertainties of a pseudo normal life.

This freedom, the real one, it should be restored after some time, precisely because we have to remind us how much it cost and do not throw it in the dustbin. We must be prepared to defend putting aside all other ideal lives that we may live, to live only one we have left.

So the calculation of cost, we can no longer do or do not we just have to run, run and abandon ...... A beautiful 'war' of the individual, exactly what those in need fights every day, you and hardening gives you the strength to fight and perhaps prevent, to churn out more terminator, ready to make the skin, without even informing you or make you turn to face him. Strike only hit targets, without honor and without a future.








« Ultima modifica: Ven 20 Nov 2015 01:12:34* da Luigi Intorcia »
cari amici, questo è un forum di un movimento dei cittadini, se ti vuoi iscrivere, segui le istruzioni, se noi ci mettiamo la faccia, metticela anche te! Non potranno essere iscritti anonimi con login non riconoscibili associate a mail incerte.
segui a questo link

http://www.democraziainmovimento.org/forum/index.php?topic=1818.0


Luigi Intorcia