Autore Topic: Lavoro come diritto/dovere. Viaggio nella Costituzione. Articolo 4  (Letto 889 volte)

Offline Massimo Sernesi

  • Amministratore
  • Membro Eroe
  • *****
  • Post: 870
  • Monaco di Baviera (originario di Modena)
      • Mostra profilo
Art. 4
La Repubblica riconosce a tutti i cittadini il diritto al lavoro e promuove le condizioni che rendano effettivo questo diritto.
Ogni cittadino ha il dovere di svolgere, secondo le proprie possibilitą e la propria scelta, un'attivitą o una funzione che concorra al progresso materiale o spirituale della societą.

Anche in questo articolo si contrappongono diritti e doveri, ma stavolta entrambi hanno per oggetto la stessa cosa: il lavoro.
Nel riconoscere a tutti i cittadini il diritto al lavoro lo Stato si dį come obiettivo economico la piena occupazione, cosa che si é persa di vista oggi con la BCE che invece punta principalmente al controllo dei prezzi.
E il lavoro come attivitą o una funzione che concorra al progresso materiale o spirituale della societą é anche un dovere, cioé lo stato non ammette l'inattivitį dei propri cittadini. Fa riflettere invece il fatto che oggi molti, soprattutto tra i giovani, non studiano e non lavorano.

« Ultima modifica: Mar 15 Mar 2016 17:56:24* da Massimo Sernesi »