Autore Topic: Appello per Tzipras presidente  (Letto 4839 volte)

Offline Valerio Fata

  • Membro Anziano
  • ****
  • Post: 420
      • Mostra profilo
Re:Appello per Tzipras presidente
« Risposta #15 il: Sab 08 Mar 2014 14:31:13* »
critico solo la parte dello studio che ? mancata secondo me. quindi mettere sul forum la proposta contestualmente al voto su lqf ? la procedura?io avevo capito prima forum e poi dopo un dibattito voto su lqf.

Si Valerio metterla contestualmente ? la procedura.E' stata votata nel webinar di Domenica 2 marzo
ok rispetto la decisione, magari in futuro proporro di mettere in votazione solo dopo un certo periodo e solo quelle che hanno riscontrato interesse.

Offline Girolamo Alessandro Crociata

  • Associato DiM
  • Membro Eroe
  • *
  • Post: 2.027
      • Mostra profilo
Re:Appello per Tzipras presidente
« Risposta #16 il: Sab 08 Mar 2014 14:39:59* »
critico solo la parte dello studio che ? mancata secondo me. quindi mettere sul forum la proposta contestualmente al voto su lqf ? la procedura?io avevo capito prima forum e poi dopo un dibattito voto su lqf.

Si Valerio metterla conestualmente ? la procedura.E' stata votata nel webinar di Domenica 2 marzo
ok rispetto la decisione, magari in futuro proporro di mettere in votazione solo dopo un certo periodo e solo quelle che hanno riscontrato interesse.

Valerio, in questa fase la proposta non ? al voto ma in discussione. La discussione si fa in questo topic. Alla fine del periodo di discussione la proposta sar? in verifica (per eventuali aggiustamenti da parte del proponente), alla fine sar? messa in votazione.

slego

  • Visitatore
Re:Appello per Tzipras presidente
« Risposta #17 il: Sab 08 Mar 2014 15:48:16* »
Citazione
Valerio, in questa fase la proposta non ? al voto ma in discussione. La discussione si fa in questo topic. Alla fine del periodo di discussione la proposta sar? in verifica (per eventuali aggiustamenti da parte del proponente), alla fine sar? messa in votazione.

Solo per precisare che se la proposta passa alla fase di congelamento, detta anche di verifica, la proposta cos? come ci ? arrivata (magari modificata nella fase della discussione) non potr? pi? essere modificata da nessuno, nemmeno dal proponente; si potranno per? proporre altre proposte alternative a quella originaria, che poi verranno votate assieme con il metodo Schulze e la vincente, sar? quella approvata dalla assemblea permanente.

ngnptr

  • Visitatore
Re:Appello per Tzipras presidente
« Risposta #18 il: Sab 08 Mar 2014 17:19:16* »
una proposta ASSURDA   -------     Il problema della crisi Europea che non risparmia nessun paese ? il loro debito pubblico. Oggi il totale del debito dei vari paesi dell?Eurozona e di circa 9.000 Miliardi di Euro.
Perch? la Banca Centrale Europea non stampa (mette in circolazione) la quantit? di soldi di cui ognuno ha bisogno?. Si stabilisce che questi soldi servono SOLO ED ESCLUSIVAMENTE per pagare il debito pubblico. Prendiamo il caso dell?Italia:
Abbiamo circa 2000 miliardi di euro di debito e paghiamo circa 100 miliardi di euro ogni anno di interessi.
Stampiamo (mettiamo in circolazione) 2000 miliardi di euro e con questi soldi rimborsiamo tutti i nostri creditori. Si stabilisce che nessun paese potr? pi? far uso dell?emissione di titoli di Stato. Poi per i prossimi 20 anni prediamo 100 miliardi all?anno (che oggi paghiamo di interessi) e li togliamo dalla circolazione (come se li avessimo pagati in interessi), questi soldi dovranno essere tolti dalla circolazione (distrutti), per evitare di tenere alta l?inflazione che salir? all?inizio, ma che oltre a scendere all?avvicinarsi alla scadenza del patto, sar? in parte compensata dal fatto che coloro che hanno dovuto ritirare i crediti dallo Stato, disponendo di questi capitali potranno solo investirli in azioni. Ci sarebbe quindi un boom di investimento in borsa che sicuramente servirebbe per passare alla green economy. Ci metteremo 20 anni ma alla fine non dovremo NULLA a nessuno, libereremo questo peso dalle nuove generazioni. Ma la cosa importante sar? che ?il tempo di stampare 2000 miliardi? e ci togliamo SUBITO dai piedi questo DEBITO PUBBLICO.
Attenzione la cosa ? fattibile in quanto le banche centrali non hanno limiti nel stampare carta moneta e anche perch? sarebbe una soluzione Europea nessuno si lamenterebbe. L?inflazione sar? sicuramente compensata dai benefici di un debito pubblico a ZERO e anche dal fatto che dopo 20 anni avremo risolto il problema. Pensateci un attimo se lo avessimo fatto nel 1990 (governo Amato) ora avremo altri problemi. Sarebbe un prestito che l?EUROPA fa a se stesso, infatti propongo di rientrare in 20 anni con i soldi degli interessi attuali e di "bruciare, dare fuoco" ai 9000 miliardi entro venti anni. Sarebbe come comprarsi la casa, piuttosto che pagare l'affitto per sempre. Poich? TUTTI i paesi Europei hanno interesse ad annullare il loro debito pubblico, nessuno sarebbe contrario.
Presentata cosi la proposta fa acqua da tutte le parti, ma proprio perch? siamo tutti sulla stessa barca, cerchiamo di far entrare meno acqua possibile. Vi invito a postare i vostri contributi e chiss? che in seguito potremo far arrivare l?idea a qualcuno che possa modificarla e renderla pi? concreta e realizzabile, se riuscissimo a fare questo?.. non piace essere autocelebrativo lascio a voi di continuare la frase??

Offline Valerio Fata

  • Membro Anziano
  • ****
  • Post: 420
      • Mostra profilo
Re:Appello per Tzipras presidente
« Risposta #19 il: Sab 08 Mar 2014 18:01:52* »
critico solo la parte dello studio che ? mancata secondo me. quindi mettere sul forum la proposta contestualmente al voto su lqf ? la procedura?io avevo capito prima forum e poi dopo un dibattito voto su lqf.

Si Valerio metterla conestualmente ? la procedura.E' stata votata nel webinar di Domenica 2 marzo
ok rispetto la decisione, magari in futuro proporro di mettere in votazione solo dopo un certo periodo e solo quelle che hanno riscontrato interesse.

Valerio, in questa fase la proposta non ? al voto ma in discussione. La discussione si fa in questo topic. Alla fine del periodo di discussione la proposta sar? in verifica (per eventuali aggiustamenti da parte del proponente), alla fine sar? messa in votazione.

in discussione ma ? gi? partito l'iter di liquid, io intendevo lasciare le idee un p? sul forum, arricchirle e solo allora passare a lqf. cmq rispetto la procedura, diciamo che hai messo un sacco di carne sul fuoco e stare dietro a tutto ? un p? complicato. avrei preferito un tema alla volta. meglio un nostro programma di 5 6 punti innovativi, rivoluzionari molto approfondito che mille idee cos? sparse. ma ? un mio personale punto di vista. cmq ripeto che la lista di tsipras a mio avviso ? un progetto studiato a tavolino per evitare la nascita di una forza politica che chieda l'uscita dall'euro e da questa ue da sinistra, come invece mi sarebbe piaciuto fosse stata dim, per questo credo che noi dovremmo essere alternativa ad una sinistra che negli ultimi 20 anni si ? sempre venduta per qualche briciola perdendo invece enormi diritti. Il momento storico sicuramente non aiuta, ma dobbiamo intervenire sugli aspetti macroeconomici con una grande forza per sconfiggere ogni forma di populismo ( alimentati anche dagli errori della sinistra che continua per me a ripetere e questa lista ne ? la conferma, chi ha votato il programma? con quali modalit?? ci saranno candidati che se verranno eletti lasceranno il posto ad altri, ma cosa c'? di dim in tutto questo?).
« Ultima modifica: Sab 08 Mar 2014 18:03:33* da Valerio Fata »

Offline Girolamo Alessandro Crociata

  • Associato DiM
  • Membro Eroe
  • *
  • Post: 2.027
      • Mostra profilo
Re:Appello per Tzipras presidente
« Risposta #20 il: Sab 08 Mar 2014 18:21:58* »
Valerio, io non sono favorevole all'uscita dall'euro e ritengo le teorie monetariste del tutto irrilevanti, nel senso che se non muti i rapporti di forza quale che sia la moneta che adotti ? del tutto ininfluente. Qui il problema ? che si ha uno spostamento della ricchezza sempre pi? verso pochi gruppi, famiglie, persone, non che abbiamo l'euro.
Se le teorie monetariste fossero veramente una soluzione non si spiegherebbe perch? gli stessi squilibri nella detenzione del potere economico, con grandi masse sempre pi? prive di capacit? economica, si hanno in Paesi come Cina e Russia, che pure hanno moneta nazionale e banche centrali. Stessa cosa per gli Stati Uniti. E pensa che soprattutto la Cina ha tassi di crescita vicini al 7 / 8%.
Mi pare chiaro che se ho proposto quei punti programmatici e perch? io li condivido. Ci? non toglie che possano essere migliorati, arricchiti, emendati.
Infine, quello di Tsipras non ? solo un manifesto economico ma pure sociale e politico. Ha un respire molto pi? ampio e complesso delle sole tematiche economiche.

Offline Valerio Fata

  • Membro Anziano
  • ****
  • Post: 420
      • Mostra profilo
Re:Appello per Tzipras presidente
« Risposta #21 il: Sab 08 Mar 2014 20:23:58* »
sono due discorsi diversi, il primo ? la politica monetaria: che funziona nei paesi a sovranit? monetaria( elemento necessario ma non sufficiente al buon funzionamento di un'economia): usa, gran bretagna, giappone, cina e russia. paesi che vedono tutti una crescita. cosa diverse sono le politiche economiche, di ridistribuzione ( che spesso quei paesi hanno sbagliato).
nei periodi di crisi la ricchezza tende a concentrarsi ancora di pi? nelle mani di pochi. riportare la creazioni di moneta in un sistema di controllo democratico non ? una priorit? per un movimento di democrazia diretta? se cos? fosse lo ritengo molto grave.
E' nei periodi di crescita che gli imprenditori fanno di tutto per assumere, che nascono nuovi diritti, che migliorano i sistemi sanitari.
adesso tu dimmi dovremmo tassare un imprenditore ricco, e ci pu? anche stare, ma quando va in banca a chiedere un prestito per la sua azienda con 50 dipendenti e gli viene detto che i soldi non ci sono ci giriamo dall'altra parte?
« Ultima modifica: Sab 08 Mar 2014 20:38:19* da Valerio Fata »

Offline Valerio Fata

  • Membro Anziano
  • ****
  • Post: 420
      • Mostra profilo
Re:Appello per Tzipras presidente
« Risposta #22 il: Sab 08 Mar 2014 21:21:33* »
la ridistribuzione da sola non basta:
facendo un'analisi sui saldi settoriali : pubblico privato ed estero ( sono a somma 0), il privato ? quello che sta soffrendo terribilmente, la ridistribuzione agisce solo all'interno di questo, vuol dire che si sposta solo ricchezza tra i vari soggetti, mentre questo settore avrebbe anche bisogno di una inniezione di nuovi capitali che solo il pubblico pu? dargli cosa che con sovranit? monetaria sarebbe possibile, mente con gli attuali trattati europei sarebbe impossibile, credo quindi che stia vendendo una grossa bugia tsipras o comunque un'illusione.
Credo sia anche una questione anagrafica, per un uomo adulto pu? anche starci l'idea di provare a cambiare qualcosina in questa ue, ma un giovane prova a rivoluzionare poich? anche se lo sforzo ? maggiore, ne beneficier? per un periodo maggiore
« Ultima modifica: Dom 09 Mar 2014 11:05:08* da Valerio Fata »

Offline Valerio Fata

  • Membro Anziano
  • ****
  • Post: 420
      • Mostra profilo
Re:Appello per Tzipras presidente
« Risposta #23 il: Dom 09 Mar 2014 14:37:12* »
Riflessioni a riguardo: Ti spiego perch? non voter? Tsipras tratto da A.Bagnai =>"Sostanzialmente, l?austerity esiste non perch? la ?gente ? cattiva? ma perch? ? un diretto prodotto dell?euro. E? l?euro che costringe i paesi a politiche monetarie austere. La questione sta nella fissit? del cambio. Quando due economie commerciano e hanno una diversa potenza economica, l?economia debole ?agisce di valuta? per recuperare gli squilibri. Nella zona euro questo non si pu? fare perch? c?? una sola moneta, che equivale ? nei fatti ? alla presenza di due monete con un cambio fisso 1 a 1. Il paese debole, dunque, per recuperare gli equilibri deve distruggere la domanda, ossia deve abbassare il costo del lavoro ? affinch? l?export non soccomba ? con grave disagio per la popolazione. In Europa vige, quindi, una situazione di assurdit?: ?Se tu puoi fare aggiustamenti solo tagliando salari e redditi, di fatto distruggi il Mercato interno, vale a dire il motivo stesso di essere di una unione economica, che non ? quello di essere uniti per combattere gli altri, ma ? quello di essere uniti per avere un forte mercato interno al quale rivolgersi in caso di shock esterni, un mercato interno che funzioni da ?ammortizzatore?.

La conclusione ? che la sinistra europea, che si dice rivoluzionaria, fa invece gli interessi del mondo neo-liberista."