Autore Topic: VerbaleWebinar del 13 03 2014 Policies  (Letto 1900 volte)

Rossano

  • Visitatore
VerbaleWebinar del 13 03 2014 Policies
« il: Ven 14 Mar 2014 20:05:04* »
VerbaleWebinar del 13 03 2014 Policies




ngnptr

  • Visitatore
Re:VerbaleWebinar del 13 03 2014 Policies
« Risposta #1 il: Sab 15 Mar 2014 09:37:06* »
Tutti i sistemi elettorali del mondo mirano al consenso. E per il consenso che si fanno le votazioni, le assemblee, le riunioni. Al consenso non sfugge la democrazia nelle sue varie forme.
Solo nel caso di un naufrago su un'isola deserta il consenso non ? importante, ma bisogna ammettere che si tratta di casi molto rari.
Premesso questo ne consegue che la ricerca del consenso ? alla base della politica. Si tratta di convincere delle tue idee e del modo di attuarle quante pi? persone possibile. Detta cosi la cosa sembrerebbe facile. Una qualsiasi proposta deve avere riscontro e suscitare interesse tra coloro che poi saranno chiamati a votarla.
In una bocciofila per pensionati, composta da 10 persone si possono presentare anche 10 proposte diverse, tanto lo status dei componenti, consente di dedicare tempo alla lettura di tutte le proposte e scegliere quella pi? adatta.
In un movimento che si propone a rappresentare milioni di persone la stessa regola dovrebbe essere applicata in forma diversa.
Definire inaccettabile una mia idea fatta in webinar che una qualsiasi proposta dovesse ricevere il consenso di almeno due/tre persone prima di essere inserita in liquid feedback perch? violerebbe il principio dell'UNO VALE UNO ? un punto di vista personale di chi la interpreta in questo modo e fa a cazzotti con un minimo di senso pratico perch? non prevede i problemi gestionali di quando DIM crescer? in numero considerevole.
Proprio in ossequio al principio "violato" sarebbe stato il caso di mettere la proposta ai voti e non trattarla con sufficienza ed ironia.
La Democrazia ? Diretta nel senso che ognuno possa decidere per se e proporre quello che ritiene bene per se e per altri. In Italiano invece il termine "Diretta" evoca la figura di un Direttore e si presta a fraintendimenti. Sgomberiamo il campo da questi equivoci e spieghiamolo a tutti (compresi noi stessi).

Rossano

  • Visitatore
Re:VerbaleWebinar del 13 03 2014 Policies
« Risposta #2 il: Sab 15 Mar 2014 12:25:00* »
Pietro sei uno entrato in un ristorante vegetariano e che si incazza perch? non gli servono una bistecca di manzo.Impedire a chiunque,fosse anche una sola persona,di proporre in maniera autonoma una sua idea fa parte di un mondo partitocratico e di un modo di intendere che ,sin dall'inizio ,DIM ha rifiutato.Poi tutto si pu? trasformare,basta avere il consenso di cui tu parli.
Fai una cosa pratica invece di criticare in ogni tuo topic i principi e lo statuto di DIM.Fai una proposta concreta scritta con la procedura corretta che ci siamo dati chiedendo di modificare l'art 7 della Carta dei Principi che ? il seguente:
7) Il Movimento riconosce a tutti gli aderenti il ruolo di indirizzo e di governo ed ? contrario a qualsiasi espressione o forma di leaderismo inteso come supremazia di uno o pochi sugli altri. Gli aderenti sono tenuti a partecipare alla costruzione degli indirizzi, del programma e al governo del Movimento.
Dove per tutti si intende pure una singola persona.
Inoltre ? gia ampiamente spiegato che non c'? niente che vieti a pi? persone di fare proposte condivise e discusse tra loro in precedenza.
Quindi tutte le proposte si possono fare ma in questo caso per poter metter ai voti la tua proposta ? necessario modificare la CdP.Esattamente come si fa con i disegni di legge che non possono essere affrontati se non modificando la costituzione.La cosa ? evidentemente un po diversa da come la descrivi tu.
« Ultima modifica: Sab 15 Mar 2014 14:19:00* da Rossano Recchia »

ngnptr

  • Visitatore
Re:VerbaleWebinar del 13 03 2014 Policies
« Risposta #3 il: Sab 15 Mar 2014 14:29:31* »
Rossano NON DISCUTO la democrazia diretta come tu ritieni. Mi limito a dare un SENSO PRATICO alle cose. E la mia proposta era nell'ottica di migliorare le regole della democrazia, perch? parto dal principio che TUTTO ? perfettibile. Come far? DIM a gestire centinaia/migliaia di proposte una volta che sar? cresciuta di numero dovendo dare a tutte la stessa visibilit??. Ti pregherei di rispondere a questa semplice domanda. Non sono stato bravo nell'esporre il mio pensiero. Pensavo semplicemente che prevenire ? meglio che curare. Non mi sono reso conto che il principio non vale pi?. Mi conforta di essere in buone mani e mi limiter? a votare.

Rossano

  • Visitatore
Re:VerbaleWebinar del 13 03 2014 Policies
« Risposta #4 il: Sab 15 Mar 2014 18:02:33* »
Pietro ? necessaria la conoscenza della piattaforma di voto che ci siamo dati. La fase di ammissione (il primo numero delle policy) ? esattamente la risposta alla tua idea e cio? che una proposta vada avanti solo se ha un minimo di consenso (quorum).Tu la metti con il fatto di non intasare Liquid,ma c'? da dire che:
1) se la proposta non passa la fase di ammissione pu? essere anche eliminata (io la terrei ma ? una scelta eventuale da fare)
2) le proposte in Liquid possono essere presentate solo da un singolo iscritto/socio
Purtroppo ,e qui ti do ragione, chi si ? speso il 28/04/2013 (un anno fa) per far accettare liquid dalla assemblea come piattaforma spiegandone i requisiti e si era preso l'impegno di seguire liquid anche sotto l'aspetto formativo e illustrativo ,non ha mantenuto l'impegno causando dei disagi che se dovessero diventare insostenibili (io ad esempio mi sono rotto le scatole di fare il paladino della CdP e di Liquid) sicuramente porterebbero a una rivisitazione della questione in quanto lo statuto parla chiaro e come evidenziato in rosso si pu? pensare a cambiare piattaforma o modalit?:

ART. 3- PRINCIPI E SCOPI
Il Movimento ? laico, pluralista, radicato nei principi della
Costituzione e della Resistenza, ripudia con forza ogni forma di
violenza fisica o ideologica, e ogni forma di sistema autoritario,
liberticida, totalitario, non democratico e di democrazia apparente,
cos? pure tutte le discriminazioni di sesso, razza, lingua, religione,
condizioni personali e sociali, di orientamento sessuale; esercita
forme di Resistenza non violenta in quei contesti che violano la
Costituzione e/o i diritti universali dell?uomo.
Il Movimento nasce dall'esigenza avvertita da diversi cittadini, di
creare un'alternativa democratica alle logiche partitocratiche e
clientelari dello scenario politico e si propone di costruire per la
societ? nuovi modelli culturali e sociali, attraverso l'impegno dei
propri iscritti e concorrendo a favorire quello di tutta la collettivit?,
 promuovendo quale forma di partecipazione il modello della
democrazia diretta.
Il Movimento ha i seguenti scopi:
1. promuove i diritti fondamentali riconosciuti dalla Dichiarazione
Universale dei Diritti dell?Uomo e dalla Costituzione Italiana e tra essi
in via principale il diritto al lavoro, alla solidariet?, alla uguaglianza,
alla libera espressione del pensiero, alla salute e all'istruzione;
2. promuove la tutela delle risorse naturali quali beni comuni
universali ed inalienabili, ai quali tutti devono accedere in modo
equo, solidale e sostenibile;
3. promuove ogni iniziativa volta a preservare la pace tra i popoli e
le nazioni, rifiutando ogni forma di risoluzione dei conflitti che
preveda l'intervento militare o l'uso delle armi di ogni tipo;
4. promuove e si riconosce nelle politiche economiche che hanno al
centro il benessere della collettivit? secondo i migliori criteri della
eticit? e della moralit? nei rapporti umani e civili fra gli individui.
5. promuove ogni iniziativa intesa ad introdurre nei sistemi statuali
norme volte ad assicurare le risorse, secondo i principi di parit?,
equit? e trasparenza, per consentire a tutti i cittadini la loro libera
associazione al fine di concorrere, con metodo democratico, alla
politica nazionale.
6. promuove iniziative di diffusione e affermazione del rispetto della
legalit? sia da parte dei singoli che dei gruppi organizzati, ovunque
svolgano la loro attivit?; promuove e ritiene coessenziale alla propria
attivit? la lotta contro ogni forma di criminalit? e in particolare contro
quella organizzata, finanziaria e politica;
7. promuove le forme di partecipazione alle decisioni della comunit?
ove esplica le proprie attivit?, diffondendo lo studio e la conoscenza
delle forme di partecipazione di democrazia diretta;
8. promuove il merito, le competenze, le conoscenze dei propri
aderenti e dei cittadini e promuove ogni iniziativa necessaria al loro
sviluppo;
9. promuove la trasparenza di tutte le attivit? e le decisioni che
incidono sulla vita dei cittadini e la tracciabilit? di tali decisioni.
Per la realizzazione dei suoi fini l?Associazione:
a. studia e promuove ogni strumento ritenuto utile a consentire la
partecipazione alla pi? ampia parte dei suoi associati - per le attivit?
interne - e dei cittadini - per le attivit? di rilevanza pubblica.
Promuove l?analisi comparata degli ordinamenti al fine di verificare le
forme e le modalit? di partecipazione alla vita degli organismi e delle
popolazioni alla ita politica, economica e sociale sia in ambito localeche nazionale.
b. svolge le proprie attivit? di confronto, elaborazione e
deliberazione nel territorio, nelle comunit? locali e nazionale, e per il
tramite del portale democraziainmovimento.it.
Il portale deve contenere queste sezioni: blog, forum, piattaforma di
voto e sala riunioni e quanto altro l'assemblea riterr? opportuno al
raggiungimento della pi? ampia democrazia diretta. Alla data di
approvazione dello Statuto la piattaforma di voto deliberata ? Liquid
Feedback. L'assemblea potr? con successive deliberazioni stabilire
l?utilizzo di altre piattaforme di voto senza che ci? comporti necessit?
di modificare lo statuto.

 

Offline Francesco Pronio

  • Associato DiM
  • Membro Anziano
  • *
  • Post: 438
      • Mostra profilo
Re:VerbaleWebinar del 13 03 2014 Policies
« Risposta #5 il: Sab 15 Mar 2014 19:23:31* »
Rossano NON DISCUTO la democrazia diretta come tu ritieni. Mi limito a dare un SENSO PRATICO alle cose. E la mia proposta era nell'ottica di migliorare le regole della democrazia, perch? parto dal principio che TUTTO ? perfettibile. Come far? DIM a gestire centinaia/migliaia di proposte una volta che sar? cresciuta di numero dovendo dare a tutte la stessa visibilit??. Ti pregherei di rispondere a questa semplice domanda. Non sono stato bravo nell'esporre il mio pensiero. Pensavo semplicemente che prevenire ? meglio che curare. Non mi sono reso conto che il principio non vale pi?. Mi conforta di essere in buone mani e mi limiter? a votare.

Pietro, io comprendo il tuo punto di vista ma ti assicuro che di fatto le cose possono essere come tu prospetti. Nessuno puo' impedire che due o piu' persone si accordino nell'inserire in LQFB una proposta che, in ogni caso, e' sempre presentata da un singolo associato. Le persone che condividono la tua proposta non fanno altro che segnalare, sempre su LQFB, il loro interesse cliccando la casella a cio' destinata ed automaticamente e' come se questa proposta fosse presentata con l'accordo di piu' associati. Credo con questo di aver risposto alle tue perplessita'.

ngnptr

  • Visitatore
Re:VerbaleWebinar del 13 03 2014 Policies
« Risposta #6 il: Sab 15 Mar 2014 20:05:35* »
Caro Rossano in primis (per la grande pazienza che ha con me) e in secondis con Francesco per l'esposizione delle nostre regole, a cui io mi atterro sempre finch? saranno in vigore. Ma non posso non farvi notare che non avete risposto a una mia specifica domanda.

Come far? DIM a gestire centinaia/migliaia di proposte una volta che sar? cresciuta di numero dovendo dare a tutte la stessa visibilit??.

Vi prego di non rispondermi su questo che obbiettivamente ? un problema da qualsiasi angolazione si voglia vedere. Ringrazio ancora per le risposte fornite e andiamo avanti.

Offline Francesco Pronio

  • Associato DiM
  • Membro Anziano
  • *
  • Post: 438
      • Mostra profilo
Re:VerbaleWebinar del 13 03 2014 Policies
« Risposta #7 il: Sab 15 Mar 2014 20:48:12* »
Caro Rossano in primis (per la grande pazienza che ha con me) e in secondis con Francesco per l'esposizione delle nostre regole, a cui io mi atterro sempre finch? saranno in vigore. Ma non posso non farvi notare che non avete risposto a una mia specifica domanda.

Come far? DIM a gestire centinaia/migliaia di proposte una volta che sar? cresciuta di numero dovendo dare a tutte la stessa visibilit??.

Vi prego di non rispondermi su questo che obbiettivamente ? un problema da qualsiasi angolazione si voglia vedere. Ringrazio ancora per le risposte fornite e andiamo avanti.


E invece, Pietro, ti rispondo. E' solo questione di :  N O T I F I C H E.

Fino a che non saranno inserite hai ragione tu.

slego

  • Visitatore
Re:VerbaleWebinar del 13 03 2014 Policies
« Risposta #8 il: Gio 20 Mar 2014 14:56:13* »
le notifiche nell'aggiornamento che monteremo con la nuova versione di LQFB ci saranno, mi sto adoperando per trovare un server virtuale dove montare il nostro LQFB senza doverlo appoggiare sul server di Progetto per Ferrara. Una volta installato sul nuovo server la nuova versione di LQFB molti di questi problemi saranno risolti.

a riguardo di quando saremo molti pi? associati, dico solo che LQFB funziona bene per i Pirati tedeschi che sono migliaia ad usarlo.