Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Topics - Fabio D'Anna

Pagine: [1] 2
1
SOCIETA' / ticket
« il: Ven 20 Mar 2015 21:37:48* »
Oggetto: Sanità

Ambito: programma Politico

bozza proposta: Creare maggiore proporzionalita tra il ticket da pagare ed il reddito dell'assistito.

Motivazioni: i continui tagli alla sanità vengono risolti solo a discapito della qualità,  non è più tollerabile ridurre i servizi ai cittadini o far pagare di più alle classi più povere, mentre è ancora possibile chiedere di pagare di più a chi ha di più in modo che maggiori risorse siano destinate al mantenimento dei servizi essenziali.  Considerate che oggi esistono solo esenti e paganti.

2
Palermo / Class Action per il Parco Cassarà
« il: Gio 09 Ott 2014 15:20:06* »
Noi non ci facciamo scoraggiare da Tavolazzi e C. e continuiamo a lavorare. Domani saremo davanti l'ingresso della cittadella universitaria per raccogliere le adesioni alla nostra iniziativa di Class Action per il Parco Cassarà.
Una iniziativa molto importante che ci ha già fruttato numerosi riconoscimenti, i progetti anche quelli più ambiziosi possono riuscire quando si trovano compagni di avventura straordinari come i miei amici di Decidiamolo Insieme, che continua a crescere di numero, numeri veri non fittizzi come vigliaccamente insinuato dai tavolaziani, ieri si è iscritto un docente di fisica ed è una persona molto affabile e sono sicuro darà un contributo prezioso.
Mentre loro rodono di invidia perché non capiscono che per crescere bisogna essere sinceri, democratici e poi aggiungere tanto lavoro, noi domani godremo della nostra iniziativa. Si godremo, perché fare qualcosa per gli altri senza doppi fini e in compagnia di persone affiatate e collaboranti far star bene.

3
Palermo / Lista Tsipras, mi hanno inviato e vi giro per conoscenza
« il: Mar 16 Set 2014 18:07:07* »
(EN): invita a chiarire chi siamo e auspica al più presto un soggetto politico unitario. Propone la “doppia tessera” per i tesserati ai partiti o un’ iscrizione all’ Altra Sicilia o simili. Propone di aggiungere ai gruppi di lavoro anche quelli su ambiente e sanità. Renzi oggi è un nemico ancora più subdolo, da molti viene vissuto come un governo di sinistra. Dobbiamo riappropriarci degli spazi di comunicazione.
Enza Longo (PA): sostiene la manifestazione contro Crocetta, bisogna far sentire le nostre parole. Chiede chiarimenti sulla posizione, che definisce ambigua, di alcuni “compagni” all’ interno della mailing list regionale: denuncia il fatto che ci sia un gruppo che sta lavorando in maniera autonoma. Sollecita l’ organizzazione di assemblee provinciali che ci portino all’ assemblea regionale e che andavano fatte anche prima della riunione di oggi. Per quanto riguarda la questione tesseramento sostiene la proposta di M. Torelli di organizzarci come associazione: cominciamo a strutturarci.
Daniela Di Dio(CT) : invita a trovare una data per la manifestazione contro Crocetta e a dare indicazioni sulla data dell’ assemblea regionale. A questo proposito ricorda che la data indicata da Ermanno, il 4 ottobre, coincide con il Forum migranti di Lampedusa. Fa notare che la questione “doppio tesseramento” è molto delicata, vanno prima chiarite alcune cose. Propone un “decalogo di appartenenza” per comprendere chi siamo, cosa vogliamo fare, cosa voglia dire essere di sinistra: manca il nostro “essere” per appartenere a qualcosa.
Mimmo Cosentino(CT): in questo momento come lista Tsipras siamo in una fase di difficoltà, ma non dimentichiamo e sottovalutiamo l’ esperienza importantissima delle elezioni con l’ elezione dei tre eurodeputati. Solleva la questione della Festa regionale di SEL (13/14 settembre) dicendo che ha aperto al governo regionale e a Confindustria invitandone alcuni rappresentanti. Noi dobbiamo dire che questo governo e questa Assemblea regionale devono andare a casa e la nostra posizione deve essere netta, chiara. Come data per la manifestazione contro il governo regionale propone fine ottobre o inizi novembre. L’ assemblea regionale, invece, va fatta prima invitando soggetti di sinistra, partiti, movimenti, sindacati. Ha scritto un testo per il lancio di questa iniziativa e verrà letto all’assemblea a fine lavori.
Antonio Marotta(PA): esprime perplessità su come si sia andati avanti fino ad ora sia a livello locale che a livello nazionale e sull’ organizzazione proposta a Roma il 30 agosto (coordinamento ristretto). Invita a fare un passo avanti almeno in Sicilia e a trovare insieme modalità organizzative che siano rappresentative, con alcuni portavoce con metodo a rotazione. Costruiamo un gruppo organizzativo al nostro interno che ci permetta di andare avanti, valorizzando le rispettive competenze. Favorevole ad una forma di adesione, condivide il decalogo proposto da Daniela. Bisogna costruire una piattaforma per costruire una grande manifestazione regionale alla ricerca di un’ adesione ampia. Sollecita la nascita di un coordinamento regionale o altre forme che decideremo. Per la manifestazione contro Crocetta ritiene importante stilare un documento con dei punti chiari che siano la piattaforma per l’adesione alla manifestazione. Propone che si creino due gruppi di lavoro, uno per la costruzione dell’assemblea regionale e un altro per l’organizzazione della manifestazione contro il governo.
Giovanni Siciliano (ME): auspica che la prossima assemblea nazionale (12/13 dicembre) non ripeta gli stessi errori dell’ assemblea del 19 luglio. Dobbiamo chiederci chi siamo e dove andiamo: noi dobbiamo essere una sinistra alternativa. Propone di recuperare il “popolo della Lista Tsipras” attraverso le e mail e chiede all’ assemblea di attivarsi in tal senso
Emanuele Ungheri(CT): i nostri problemi derivano proprio dall’assenza di un soggetto politico unitario della sinistra. Dobbiamo andare avanti nella costruzione di questo soggetto di sinistra, altrimenti alle prossime elezioni non avremo una lista da poter votare. Favorevole alla manifestazione contro Crocetta. Propone l’ uso delle tecnologie (steaming, skype, etc…) anche per le riunioni e di creare un gruppo operativo regionale chiuso su facebook . Invita a rimanere uniti nonostante le difficoltà.
Massimo Blandini (CT): Propone di coinvolgere il Comitato Nazionale per l’evento della manifestazione contro il governo Crocetta. Riguardo alle frizioni esistenti al nostro interno, ritiene che ce le porteremo
ancora per un po’ di tempo. Questa manifestazione regionale sarà un “punto discriminante” essendo una decisione intangibile e non revocabile. Propone di mandare un messaggio al nazionale, esprimendo la nostra contrarietà rispetto a queste modalità organizzative.
Giancarlo Minaldi (PA) : per la manifestazione regionale ritiene fondamentale che sia ben preparata, occorrerà trovare 2 o 3 punti e su quelli articolare le nostre idee. Propone ad esempio: 1. Welfare, 2. Lavoro, 3. Sanità. Occorrerà in più riuscire a coinvolgere anche altri soggetti competenti per meglio esprimere le nostre proposte. Suggerisce di analizzare l’ estrema frammentazione del PD siciliano
Vincenzo Fumetta (PA): suggerisce di fare la manifestazione in concomitanza con l’anniversario delle elezioni regionali (25 ottobre) ritiene importante coinvolgere quanti più soggetti (forestali, formazione, no muos, no triv, associazioni, movimenti) e sottolinea che andando bene la forma di assemblea pubblica sarebbe preferibile riuscire ad organizzare una manifestazione in piazza. Per quanto riguarda la nostra organizzazione ritiene che si possa provare a darsi una forma associativa, in cui sia anche prevista una quota simbolica. Prima dell’assemblea contro Crocetta sarebbe meglio fare la nostra Assemblea regionale. Condivide la proposta di Marotta di dare vita ad un gruppo organizzativo che prepari la manifestazione contro Crocetta.
Vincenzo Lombardo(AG) sottolinea l’importanza di avere al più presto un nuovo soggetto di sinistra che sia credibile, quindi non ambiguo e politicamente autonomo. Favorevole alla creazione di una associazione per iniziare ad avere una forma aggregativa, e che dia la possibilità di avere una forma di autofinanziamento.
Rosalba Vitale (EN): condivide la proposta della rotazione. Si riallaccia all’ intervento di Giovanni Siciliano.
(a questo punto mi sono dedicata alla sintesi delle proposte e non ho potuto scrivere più. Mi scuso con Rosalba e la invito a completare il suo intervento in breve. C. Urzì)
Alla fine degli interventi si decide che la data per la prossima Assemblea regionale sia il 12 Ottobre (da confermare se dovessero esserci degli impedimenti collettivi) da svolgersi a Enna, in luogo da definire.
Per l’Assemblea pubblica o Manifestazione di piazza contro il governo Crocetta si dovrà fissare una data fra il 25 ottobre e la prima settimana di Novembre (cercando di conciliare con i vari eventi nazionali)
Si comincia a delineare il gruppo di lavoro che si occuperà di delineare i punti della manifestazione contro il governo. Componenti: A. Marotta, M. Cosentino, G. Mnaldii. E. Giacalone, C. Urzì. Altri compagne e compagni si potranno aggiungere a questo gruppo.
E. Ungheri si occuperà della creazione del gruppo regionale chiuso su fb e nominerà amministratori Claudia Urzì ed Ermanno Giacalone.
Segue lettura del documento di Mimmo Cosentino.
Clara Denaro e Claudia Urzì

4
ISTITUZIONI / Comitato in nome del popolo sovrano
« il: Lun 14 Lug 2014 18:18:44* »
Titolo della Proposta
Adesione al comitato "in nome del popolo sovrano"

Testo della Proposta
Aderire al comitato il cui unico obiettivo e' quello di avere, in una democrazia parlamentare come quella italiana, un parlamento di rappresentanti eletti tutti, dal primo all'ultimo, dal popolo italiano. Candidati in concorrenza leale senza trucchi o scorciatorie che rendano ad alcuni la possibilita' di elezione piu' probabile di altri. Questo comporta una legge elettorale con preferenza (unica per rispettare precedenti referendum) e l'impossibilita' per una stessa persona di candidarsi su piu' collegi, nessuna lista o listini di nominati. Nessun altro scopo di imporre un tipo di legge elettorale piuttosto che un altra se non la difesa dei principi enunciati.

Motivazioni
L'unione di vari soggetti e movimenti possono essere ottenuti anche utilizzando un principio ed una lotta comune.
Il principio espresso dal comitato ? in linea con quanto DiM ha gi? deliberato nel suo programma, aderire ? una ottima occasione per trovare partner e nuove persone vicine alla nostra area di influenza politica nonch? concretizzare una battaglia che da soli non avremo mai le potenzialit? di portare avanti.

http://www.democraziainmovimento.it/cgi-bin/www/main.cgi?cmd=PROPOSTA&id=63#Sotto

5
Politica & Partiti / Mandato smentite
« il: Sab 14 Giu 2014 11:35:37* »
Oggetto: Comunicato Stampa per smentire ogni possibile attribuzione di un leader.

Ambito: Organizzazione Interna.

Bozza: propongo che Democrazia in Movimento dia mandato al responsabile dell'ufficio stampa di inviare, autorizzandola fin da ora, smentita a tutti gli organi di stampa che indichino un qualsivoglia soggetto a capo del nostro movimento.

Motivi e fini:Una prerogativa principale del nostro movimento ? quella di non avere padroni, capi e leader di comando, questo concetto va propagandato e difeso da qualunque semplicazione giornalistica, pi? facciamo sentire la nostra voce in merito pi? riusciremo ad affermare fortemente questo principio anche tra i futuri nostri affiliati.

6
Benvenuto e Saluti / aiuto cercasi
« il: Ven 07 Mar 2014 16:57:13* »
esiste a i nuovi arrivati qualcuno che abbia competenze tecnico informatiche?

7
Abbiamo dimostrato che anche poche persone caparbie possono riuscire a far parlare di se, ovviamente questo ? solo l'inizio, la strada che abbiamo intrapreso ? lunga e piena di insidie ma come ogni ostacolo con l'impegno e la dedizione si tratta di un traguardo possibile.
E' indispensabile, per?, che ci mettiamo a remare tutti nella stessa direzione e che ognuno di noi metta il massimo impegno che dispone.
Io non ho dubbi che in questo caso riusciremo a dire la nostra e a giocare un ruolo nella politica italiana.
Se qualcuno si sta chiedendo cosa pu? fare per Democrazia in Movimento, giusto per riepilogare, mi permetto di dare questi piccoli suggerimenti:
- Se si ha un gruppo locale attivo operativo, impegnarsi in esso ? la prima cosa da fare senza dimenticare di riportare all'attenzione nazionale le buone o le cattive pratiche tratte dalla propria esperienza;
- altrimenti adoperarsi per attivare un gruppo locale, informarsi costantemente sui nuovi iscritti della propria zona, tenersi costantemente in contatto con gli altri colleghi della regione, cercare di convincere amici e conoscenti ad aiutarti: bastano 3 o 4 persone per cominciare ad operare nel territorio;
- proporre nel forum in prima battuta e nel sistema di voto successivamente le proposte programmatiche che si ritengono convincenti;
- suggerire attivit? che producano visibilit?;
- attivarsi su facebook ed altri social network per aumentare la visibilit? di Democrazia in Movimento: chiedere mi piace per la pagina, condividere post ed articoli, ecc;
- candidatevi ai vari ruoli che vengono proposti se non ne avete ancora uno;
- non prendete iniziative personali a nome di DiM e non esponete il gruppo a critiche per un vostra personale posizione, il confronto con gli altri del movimento serve anche a valutare possibili conseguenze non facilmente valutabili da soli;
- l'atteggiamento propositivo e mai accusativo aiuta a mantenere un clima sereno e anche gli altri saranno pi? produttivi nel loro lavoro. Le divergenze e le discussioni che non producono proposte di soluzione rallentano il lavoro e sviano dall'obiettivo principale. Esporre le proprie idee con tono pacato e comprensibile ? il modo migliore per convincere le persone avvicinandole alle proprie posizioni, non impuntatevi e non cercate di convincere chi ? del tutto distante dalle vostre idee, si perde solo tempo. Tuttavia a volte si pu? approfittare nel rispondere ad una persona cocciuta per parlare ad altri ma lo stile deve differenziarsi nettamente per far avvertire ad altri la differenza di eleganza;
- approfondire le proposte programmatiche: scegliete una proposta che vi sta particolarmente a cuore per cercare di ricavare un articolo che possa essere di aiuto ad approfondire la questione anche ad altri.
Quante pi? persone ci metteranno impegno, meno ognuno di noi sar? costretto a saturare il proprio tempo e potr? concentrarsi sulla qualit? di quello che ? chiamato a fare.
Buon lavoro

8
AMBIENTE E BENI COMUNI / ambiente
« il: Ven 07 Mar 2014 11:20:47* »
Titolo: Integrazione programma ambiente
Ambito: Area Proposte Programmatiche - Ambiente e beni comuni

cosa ne dite di estendere a DiM l'intero programma ambiente di progetto per ferrara:

    Difenderemo l?ambiente e tuteleremo la salute in tutte le nostre scelte.
    Opereremo per il mantenimento dei beni comuni materiali ed immateriali, nelle stesse condizioni, o migliori, rispetto a quelle in cui si trovavano nel momento della loro presa in carico.
    Spegneremo tutti gli inceneritori, con una politica di incentivi ed investimenti orientati alla riduzione dei rifiuti, alla raccolta differenziata porta a porta, alla separazione dell?umido, al recupero e al riciclo della materia.
    Incentiveremo comportamenti virtuosi garantendo benefici sensibili a famiglie e imprese, che si impegnino per la riduzione dei rifiuti e lo sviluppo della raccolta differenziata.
    Incentiveremo il risparmio e l?efficienza energetica, la produzione di energia da fonti rinnovabili, la piccola generazione distribuita, anche attraverso strumenti urbanistici, a partire dagli edifici pubblici.
    Limiteremo drasticamente le emissioni della turbogas e degli impianti del petrolchimico, per migliorare le condizioni ambientali.
    Realizzeremo un sistema di controllo delle emissioni inquinanti in atmosfera, nel suolo e nell?acqua, orientando l?operato dell?ARPA e coinvolgendo i cittadini. Pubblicheremo regolarmente i dati nel sito del Comune.
    Opereremo affinch? venga predisposto un censimento completo delle aree inquinate nel territorio comunale e delle attivit? produttive ad esse correlate. Ci impegneremo per attivare i necessari piani di bonifica e per completare quelli in corso.

Proposta su LQFB: http://www.democraziadirettaferrara.org/lf/initiative/show/101.html

9
ISTITUZIONI / Stipendio parlamentari
« il: Mar 04 Mar 2014 10:23:41* »
Ragioniamo per assurdo e supponiamo che un ex-parlamentare 5 stelle decida di iscriversi a Democrazia in movimento, lasciamo perdere il discorso se sia una cosa buona o meno, se sia da augurarselo o no. Diciamo semplicemente che ci? accade e non possiamo a termini di regolamento rifiutarlo.
Mi domando cosa fare della parte eccedente del suo stipendio? Sarebbe giusto chiedere che contribuisca in modo rilevante, dato che ne ha facolt?, alle spese di DiM che non naviga certo nell'abbondanza?  Dovremmo mettere anche noi un tetto agli stipendi?
Se si, mi auguro che si eviti la pagliacciata degli scontrini, si fissa un tetto fisso magari pi? alto, ma spero che il parlamentare si impegni a fare altro non debba rendicontare nulla sulle spese, l'unico rendiconto che voglio ? sulla sua attivit? parlamentare, non vogliamo che nessuno perda tempo con scontrini o cose del genere o continuare fare la figura dei pagliacci quando si defalcano taxi, affitti elevati, lavanderia o cose del genere. Si stabilisce un tetto X per il parlamentare il resto lo devolve, io sarei favorevole che lo devolvesse all'associzione DiM che poi in modo democratico destini quei soldi ad opere di interesse collettivo, penso che avremmo un maggiore ritorno di immagine e la possibilit? di fare delle cose per la collettivit? senza dover passare dall'approvazione delle altre forze politiche.

10
ECONOMIA / Semplificazione della tassazione
« il: Ven 14 Feb 2014 23:25:06* »
Titolo: Passare da un sistema in cui il cittadino deve calcolare le tasse che deve pagare ad un altro in cui il cittadino deve solo dichiarere patrimoni o redditi che gi? non siano a conoscenza dello stato e poi lo stato provvede a calcolare le tasse e comunicarle al contribuente.

Ambito: programma economia

Motivazione: Forse le contigenze economiche, la crisi, le necessit? statali saranno tali che non potremmo ridurre le tasse, ma possiamo certamente farlo almeno come numero, basterebbe infatti che le tasse venissero calcolate tutte assieme con una unica procedura di calcolo che mette insieme tutti i redditi ed i patrimoni dei contribuenti per calcolare l'ammontare complessivo delle tasse che deve pagare per poi reatelizzarle secondo le esigenze del contribuente stesso.

11
ECONOMIA / Tasse
« il: Ven 14 Feb 2014 23:15:34* »
Titolo: Spostare parte delle tasse del cuneo fiscale sulle rendite finaziarie

Ambito: programma economia

Motivazione: Al di la del dibbattito sui temi economici pi? complessi credo sia possibile cominciare a delineare alcune semplici idee programmatiche da inserire nel programma per quanto rigurda l'economia. Tra queste vorrei sapere se siete tutti concordi che sia necessario ridurre il costo del lavoro e che per farlo si possa intervenire sulle rendite finanziarie.

12
ECONOMIA / Immigrazione
« il: Lun 14 Ott 2013 15:28:47* »
Cosa pensate dell'abolizione del reato di immigraziona clandestina?

13
ISTITUZIONI / Nuove proposte
« il: Ven 06 Set 2013 17:18:28* »
Anche per cominciare a prendere confidenza con lo strumento ho messo nuove proposte in LF vi prego di entrare e dire la vostra!

14
ISTITUZIONI / Abolizione del porcellum
« il: Lun 26 Ago 2013 17:10:18* »
Vi propongo di portare avanti in tutta Italia iniziative volte a far abolire il porcellum, petizioni, banchetti. Penso che darebbe visibilit? a DiM oltre che mettere in luce le contraddizioni degli altri partiti. E' una iniziativa abbastanza mediatica per far avvicinare nuove persone al nostro progetto.

15
Iniziative Varie / Regala il tuo scontrino a 5 stelle
« il: Mar 04 Giu 2013 11:57:06* »
Il 2 giugno finito il pranzo con gli altri del DiM ho fatto una battuta quando abbiamo pagato il conto: "Prendi lo scontrino che lo diamo ai 5 stelle cos? se lo fanno rimborsare!".
Ho notato che la cameriera che non ci conosceva si ? messa a ridere. Quindi mi ? venuta una grande idea promozionale, forse un po frivola ma di sicuro impatto mediatico:
"Parte l'operazione regala uno scontrino ai cinque stelle, se avete scontrini che non vi servono inviateli ai parlamentari e consiglieri regionali 5 stelle in modo che possano farseli rimborsare."
Servirebbe un centro di raccolta .. possibilmente a Roma per evitare di portarceli in giro per l'Italia.
Possiamo lasciare scatole di raccolta in giro per negozi e farci campagna promozionale, raccogliamo un certo numero di scontrini e poi facciamo una manifestazione a Roma di consegna.

Pagine: [1] 2