Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Topics - Massimo Sernesi

Pagine: [1] 2 3 4 ... 8
1
VERBALI E DOCUMENTI / Verbale assemblea DiM 14 Giugno 2018
« il: Mer 03 Ott 2018 18:13:12* »
Mi scuso per non aver postato prima il verbale. É stata una mia dimenticanza.

 DEMOCRAZIA IN MOVIMENTO
    ASSEMBLEA STRAORDINARIA ONLINE
DEL 14/06/2018
  dalle ore 21,30   


E’ in discussione il seguente :
                    ordine del giorno
   

1. Approvazione bilancio
2. Chiusura conto corrente
3. Iniziative future

______________________________________________________
L’INCONTRO HA INIZIO ALLE ORE : 21,35
 
Presiede l’Assemblea il VicePresidente di Democrazia in Movimento Massimo Sernesi.

PRESENTI :                                                               
Massimo Sernesi
Alessandro Crociata
Francesco (Cesco) Pronio
Dino Caliman


TOTALE PARTECIPANTI                                N.       4

N.B. La riunione è stata riconvocata a questa data il 30 Maggio vista la scarsa partecipazione
Approvazione bilancio
In assenza del tesoriere Marcello Cozzo e constatata la mancata consegna del bilancio si rimanda l’approvazione del bilancio a data da destinarsi

Chiusura Conto Corrente
Alessandro Crociata comunica che mancano circa 200€ per chiudere il conto corrente.

Proposta: Richiedere versamenti volontari per ripianare il conto fino a poterlo chiudere
Votazione: Favorevoli 4 unanimitá

Proposta: Votazione di conferma della chiusura del conto
Votazione: Favorevoli 4 unanimitá

Iniziative future
Vista la scarsa partecipazione a questa assemblea si rimanda la discussione sulle iniziative future a data da destinarsi.

2
VERBALI E DOCUMENTI / Verbale assemblea DiM 26 Aprile 2018
« il: Mar 01 Mag 2018 15:58:00* »
Verbale assemblea DiM 26 Aprile 2018

Presenti: 6
Marcello Cozzo
Luigi Intorcia
Massimo Sernesi
Francesco Pronio
Alessandro Crociata
Maria Cristina Milazzo

Bilancio
Votazione
Si rimanda l’approvazione entro il 15 Maggio 2018
Favorevoli 6 Unanimitá
Conto Corrente
Il Presidente comunica che ha richiesto ad Alessandro Crociata di non chiudere il conto, contrariamente a quanto deliberato, perché era necessario per progetti di crowdfunding. Avere un conto dá inoltre a DiM uno status diverso.
Alessandro Crociata si informerá dei costi di chiusura.

Si rimanda la decisione della chiusura al 15 Maggio 2018
Favorevoli 6 Unanimitá

Cariche Statutarie
Presidente e Vicepresidente
Si propongono Alessandro Crociata come Presidente e Massimo Sernesi come Vicepresidente.
Favorevoli 6 Unanimitá
Tesoriere
Si propone Marcello Cozzo come Tesoriere
Favorevoli 6 Unanimitá
Certificatori
Si confermano i certificatori precedenti
Favorevoli 6 Unanimitá
Garanti
Si confermano i garanti precedenti
Favorevoli 6 Unanimitá




3
Art. 14
Il domicilio è inviolabile.
Non vi si possono eseguire ispezioni o perquisizioni o sequestri se non nei casi e modi stabiliti dalla legge secondo le garanzie prescritte per la tutela della libertà personale.
Gli accertamenti e le ispezioni per motivi di sanità e di incolumità pubblica o a fini economici e fiscali sono regolati da leggi speciali.

Anche in questo articolo, come nel precedente, si ritrova l'eco dello stato di polizia del fascismo e la necessitá di dare invece garanzie ai cittadini. Il tema é attuale visto che c'é chi vorrebbe porre addirittura la impignorabilitá della prima casa.

4
Iniziative Varie / Sostegno alla campagna per i Referendum Sociali
« il: Lun 02 Mag 2016 15:50:25* »
Titolo Sostegno alla campagna per i Referendum Sociali
Testo Proposta
É partita la reccolta firme per vari Referendum, oltre a quello su Italicum e riforma Costituzionale a cui giá aderiamo in quanto aderenti agli Stati Generali di Sovranitá Popolare.
Propongo di aiutare nella raccolta firme anche per questi referendum.
Qui il sito ufficiale dei referendum: http://www.referendumsociali.info/

Qui i referendum (compresi i 2 sull'Italicum, a cui giá aderiamo).

I quesiti sulla democrazia sono due:
1) Abrogazione dei capolista bloccati

È identico a quello presentato da Possibile lo scorso anno.

A seguito dell’abrogazione tutti i candidati sarebbero scelti a seguito dell’espressione del voto di preferenza dei cittadini.

2) Abrogazione del premio di maggioranza

Produce un effetto simile al quesito presentato da Possibile per l’eliminazione dell’Italicum. A seguito di questa abrogazione, infatti, il sistema elettorale rimarrebbe un proporzionale corretto da soglie di sbarramento, ma senza premio di maggioranza. A differenza di quanto avrebbe determinato il secondo quesito proposto da Possibile – quest’anno non più proponibile per ragioni giuridiche relative all’entrata in vigore – non consentirà invece comunque la presenza di coalizioni.

I quesiti sulla scuola sono quattro:
3) Abrogazione di norme sul potere del dirigente di scegliere i docenti da premiare
economicamente e sul comitato di valutazione.

Il quesito è relativo potere discrezionale del dirigente scolastico di scegliere e confermare i docenti e alla composizione del comitato di valutazione. I promotori mirerebbero così a garantire il pluralismo delle idee e delle metodologie didattiche e la democrazia negli organi collegiali della scuola;

4) Abrogazione di norme sul potere discrezionale del dirigente scolastico di scegliere e di confermare i docenti nella sede.

È sostanzialmente identico a quello presentato da Possibile lo scorso anno.

Prevede la eliminazione del preside-manager e dei suoi poteri, a garanzia di una scuola plurale e partecipata.

5) Abrogazione di norme sull'obbligo di almeno 400 - 200 ore di alternanza scuola-lavoro

La eliminazione di questa disciplina, secondo l’intento dei promotori, affiderebbe a ciascuna scuola la decisione circa il monte ore da dedicare all'alternanza scuola-lavoro ed eviterebbe riduzioni delle ore di insegnamento per attività spesso sottopagate o gratuite e non necessariamente coerenti con il percorso di studi.

6) Abrogazione di norme sui finanziamenti privati a singole scuole pubbliche o private

Il quesito cancella la possibilità di effettuare donazioni a singole scuole, per cui, in caso di abrogazione ogni donazione confluirà in un fondo destinato al sistema nazionale di istruzione, da ripartire tra le scuole secondo criteri oggettivi.

I quesiti sul lavoro sono tre:
7) Abrogazione delle norme che limitano le sanzioni e il reintegro in caso di licenziamento.

È molto simile a quello presentato da Possibile lo scorso anno.

Il quesito modifica profondamente la nuova – e assai meno garantista – disciplina dei licenziamenti, ampliando in particolare le possibilità di reintegro.

8) Abrogazione delle norme che limitano la responsabilità solidale in tema di appalti.

Il quesito, su un tema molto tecnico, serve a superare le norme poste a limitazione della responsabilità del committente rispetto a quella dell’appaltatore e dei subappaltatori.

9) Abrogazione del lavoro accessorio.

Il quesito mira ad eliminare completamente le disposizioni del decreto legislativo n. 81 del 2015 sul lavoro accessorio (cosiddetto “voucher”) che scomparirebbe così dal nostro ordinamento.


I quesiti sull’ambiente sono due:
10) Abrogazione delle trivellazioni per la ricerca di idrocarburi

La abrogazione fermerebbe tutti i nuovi progetti di perforazione ed estrazione di idrocarburi. Si eviterebbero così le devastazioni ambientali e i gravissimi problemi di salute dei cittadini connessi ai progetti petroliferi evitando sconvolgimenti climatici.

11) Abrogazione di norme in materia di inceneritori

La abrogazione di alcune disposizioni dello sblocca-Italia per restituire alle Regioni il potere di programmazione e gestione in materia di rifiuti, contrastare l’incenerimento e potenziare la raccolta differenziata domiciliare e il riciclo.


Motivazione La raccolta firme si puó fare in contemporanea. Sono tante firme da richiedere ma tutte importanti. 
Ambito Nazionale

5
Iniziative Varie / Letture pubbliche della Costituzione il 2 Giugno
« il: Lun 02 Mag 2016 15:39:16* »
Titolo Letture pubbliche della Costituzione per il 2 Giugno
Testo Proposta
Propongo di organizzare in tutta Italia letture pubbliche della Costituzione da qui al 2 Giugno. Legando l'evento anche la raccolta firme per i referendum.
Si potrebbe inoltre fare una lettura comparata degli articoli attuali e di quelli modificati dalla riforma Renzi-Boschi, per far vedere quanto sono peggiorativi i secondi.
Propongo di creare un evento facebook e di richiedere adesioni a segreteria@democraziainmovimento.org o in un account creato appositamente e segnare poi le varie
adesioni sulla mappa, dando anche supporto organizzativo (ad es. per chiedere l'occupazione di suolo pubblico).
Motivazione Ho visto in passato come basti leggere ad alta voce la Costituzione per attirare gente, magari con un megafono fatto anche solo con un foglio di carta. Questa sarebbe un'utile iniziativa per far conoscere Democrazia in Movimento, gli Stati Generali di Sovranitá Popolare e i Referendum.
Ambito Nazionale

6
Titolo Sostegno alla nuit debout globale del 15 Maggio 2016
Testo Proposta
Si stanno organizzando in tutto il mondo manifestazioni il 15 Maggio, sull'esempio della Francia e in ricordo di quelle spagnole del 15 Maggio di qualche anno fa (i famosi indignados). Lo spirito é quello di protesta contro il sistema economico attuale.
Propongo di dare il nostro sostegno organizzando eventi legati a questa  protesta globale o sostenendo chi ne sta giá organizzando.
Qui la pagina italiana di FB: https://www.facebook.com/NuitDeboutItalie/?fref=ts
Qui la pagina di un evento a Messina: https://www.facebook.com/NuitDeboutMessina/?fref=ts&hc_location=ufi
Motivazione Per sostenere la protesta globale contro questo sistema economico che arricchisce l'1% piú ricco a discapito del 99% piú povero
Ambito Nazionale

7
TRASPARENZA FONDI DIM / Bilancio 2015
« il: Mar 19 Apr 2016 21:17:12* »
Ecco il bilancio 2015 dettagliato e la sintesi.

8
VERBALI E DOCUMENTI / Verbale Assemblea DiM 18 Aprile 2016
« il: Mar 19 Apr 2016 21:13:21* »
Questo é il verbale dell'assemblea del 18 Aprile 2016.

Di seguito riporto il testo.

9
Art. 13
La libertà personale è inviolabile.
Non è ammessa forma alcuna di detenzione, di ispezione o perquisizione personale, né qualsiasi altra restrizione della libertà personale, se non per atto motivato dell'autorità giudiziaria e nei soli casi e modi previsti dalla legge.
In casi eccezionali di necessità ed urgenza, indicati tassativamente dalla legge, l'autorità di Pubblica sicurezza può adottare provvedimenti provvisori, che devono essere comunicati entro quarantotto ore all'autorità giudiziaria e, se questa non li convalida nelle successive quarantotto ore, si intendono revocati e restano privi di ogni effetto.
È punita ogni violenza fisica e morale sulle persone comunque sottoposte a restrizioni di libertà.
La legge stabilisce i limiti massimi della carcerazione preventiva

Questo articolo é il primo della sezione "Rapporti Civili". Si nota la sua origine nel ricordo dello stato totalitario del fascismo e il voler porre le distanze dallo stato di polizia del ventennio. È tuttavia un articolo attualissimo, se si pensa ai problemi relativi alla privacy, alle intercettazioni, alle violenze della polizia.

10
Art. 12
La bandiera della Repubblica è il tricolore italiano: verde, bianco e rosso, a tre bande verticali di eguali dimensioni.

Questo articolo descrive la bandiera italiana nei particolari. Non é un articolo banale come potrebbe sembrare, se si guardano le discussioni riguardo a un possibile emblema da mettere al centro, per distinguerla da altri tricolori come ad esempio la bandiera del Messico: http://www.nascitacostituzione.it/01principi/012/art012-005.htm
É interessante notare come l'articolo ricalchi uno simile della Costituzione Francese, e d'altra parte il tricolore italiano é nato proprio dalla Rivoluzione Francese e dai moti che essa ha provocato anche in Italia.


11
Art. 11
L'Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali; consente, in condizioni di parità con gli altri Stati, alle limitazioni di sovranità necessarie ad un ordinamento che assicuri la pace e la giustizia fra le Nazioni; promuove e favorisce le organizzazioni internazionali rivolte a tale scopo.

L'articolo é piuttosto controverso per quel ripudia, che inizialmente era un piú perentorio rinunzia (http://www.nascitacostituzione.it/01principi/011/art011-999.htm), e per le implicazioni relative ai trattati internazionali e alle missioni ONU e NATO. La controversia si ritrova anche nelle discussioni della costituente, in cui a qualcuno l'articolo appariva addirittura utopistico vista la situazione dell'Italia (http://www.nascitacostituzione.it/01principi/011/art011-012.htm).
Questo articolo scaturisce dal clima del dopoguerra e dalla nascente creazione dell'ONU. É all'ONU infatti che si riferisce in maniera abbastanza chiara, anche se l'articolo é stato poi abusato in sede di creazione dell'Unione Europea. I trattati costitutivi dell'Unione Europea (Maastricht, Lisbona ecc.) contengono infatti vere e proprie cessioni di sovranitá, non solo limitazioni, e per di piú non sempre in condizioni di paritá con gli altri stati. Nelle discussioni della costituente si ravvisano tuttavia cenni anche agli Stati Uniti d'Europa e quindi alla collaborazione tra nazioni (http://www.nascitacostituzione.it/01principi/011/art011-003.htm e http://www.nascitacostituzione.it/01principi/011/art011-010.htm). Si nota anche il riferimento a un'espressione simile del preambolo della Costituzione Francese.

12
Art. 10
L'ordinamento giuridico italiano si conforma alle norme del diritto internazionale generalmente riconosciute.
La condizione giuridica dello straniero è regolata dalla legge in conformità delle norme e dei trattati internazionali.
Lo straniero, al quale sia impedito nel suo paese l'effettivo esercizio delle libertà democratiche garantite dalla Costituzione italiana, ha diritto d'asilo nel territorio della Repubblica, secondo le condizioni stabilite dalla legge.
Non è ammessa l'estradizione dello straniero per reati politici.

Con questo articolo la Costituzione si conforma al diritto internazionale, includendo il diritto d'asilo e la non estradizione per reati politici.
È un articolo attualissimo se si pensa al problema degli immigrati richiedenti asilo e ai contrasti con l'Agenzia ONU per i rifugiati.

13
ORGANIGRAMMA DIM / Presidente, Vicepresidente e Tesoriere
« il: Mar 22 Mar 2016 22:17:42* »
Nell'assemblea del 26 Aprile 2018 sono stati eletti:
Presidente: Alessandro Crociata
Vicepresidente: Massimo Sernesi
Tesoriere: Marcello Cozzo

14
VERBALI E DOCUMENTI / Verbale Assemblea DiM 21 Marzo 2016
« il: Mar 22 Mar 2016 21:57:19* »
Questo é il verbale dell'assemblea del 21 Marzo 2016.

Di seguito riporto il testo.

15
Art. 9
La Repubblica promuove lo sviluppo della cultura e la ricerca scientifica e tecnica.
Tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della Nazione.

In questo articolo si trattano due grandi temi: la cultura e la ricerca scientifica e la tutela del patrimonio storico, artistico e paesaggistico dello Stato. Si nota quindi la modernissima contrapposizione tra sviluppo del futuro e tutela del passato, con tutti i conflitti che ne derivano. Lo sviluppo é peró quello scientifico, tecnico e culturale, non quello economico.
L'articolo é di stringente attualitá coi continui attacchi in particolare al paesaggio dati dalle moderne iniziative economiche (pale eoliche, trivelle, ecc.) e architettoniche (con varie proposte di edifici moderni da affiancare a quelli antichi o da inserire in contesti paesaggistici).

Pagine: [1] 2 3 4 ... 8