Post recenti

Pagine: [1] 2 3 4 ... 10
1
VERBALI E DOCUMENTI / Verbale assemblea DiM 14 Giugno 2018
« Ultimo post da Massimo Sernesi il Mer 03 Ott 2018 18:13:12* »
Mi scuso per non aver postato prima il verbale. É stata una mia dimenticanza.

 DEMOCRAZIA IN MOVIMENTO
    ASSEMBLEA STRAORDINARIA ONLINE
DEL 14/06/2018
  dalle ore 21,30   


E’ in discussione il seguente :
                    ordine del giorno
   

1. Approvazione bilancio
2. Chiusura conto corrente
3. Iniziative future

______________________________________________________
L’INCONTRO HA INIZIO ALLE ORE : 21,35
 
Presiede l’Assemblea il VicePresidente di Democrazia in Movimento Massimo Sernesi.

PRESENTI :                                                               
Massimo Sernesi
Alessandro Crociata
Francesco (Cesco) Pronio
Dino Caliman


TOTALE PARTECIPANTI                                N.       4

N.B. La riunione è stata riconvocata a questa data il 30 Maggio vista la scarsa partecipazione
Approvazione bilancio
In assenza del tesoriere Marcello Cozzo e constatata la mancata consegna del bilancio si rimanda l’approvazione del bilancio a data da destinarsi

Chiusura Conto Corrente
Alessandro Crociata comunica che mancano circa 200€ per chiudere il conto corrente.

Proposta: Richiedere versamenti volontari per ripianare il conto fino a poterlo chiudere
Votazione: Favorevoli 4 unanimitá

Proposta: Votazione di conferma della chiusura del conto
Votazione: Favorevoli 4 unanimitá

Iniziative future
Vista la scarsa partecipazione a questa assemblea si rimanda la discussione sulle iniziative future a data da destinarsi.
2
VERBALI E DOCUMENTI / Verbale assemblea DiM 26 Aprile 2018
« Ultimo post da Massimo Sernesi il Mar 01 Mag 2018 15:58:00* »
Verbale assemblea DiM 26 Aprile 2018

Presenti: 6
Marcello Cozzo
Luigi Intorcia
Massimo Sernesi
Francesco Pronio
Alessandro Crociata
Maria Cristina Milazzo

Bilancio
Votazione
Si rimanda l’approvazione entro il 15 Maggio 2018
Favorevoli 6 Unanimitá
Conto Corrente
Il Presidente comunica che ha richiesto ad Alessandro Crociata di non chiudere il conto, contrariamente a quanto deliberato, perché era necessario per progetti di crowdfunding. Avere un conto dá inoltre a DiM uno status diverso.
Alessandro Crociata si informerá dei costi di chiusura.

Si rimanda la decisione della chiusura al 15 Maggio 2018
Favorevoli 6 Unanimitá

Cariche Statutarie
Presidente e Vicepresidente
Si propongono Alessandro Crociata come Presidente e Massimo Sernesi come Vicepresidente.
Favorevoli 6 Unanimitá
Tesoriere
Si propone Marcello Cozzo come Tesoriere
Favorevoli 6 Unanimitá
Certificatori
Si confermano i certificatori precedenti
Favorevoli 6 Unanimitá
Garanti
Si confermano i garanti precedenti
Favorevoli 6 Unanimitá



3
Iniziative Varie / Favorevoli se 5S volesse far approvare questa legge?
« Ultimo post da dcaliman il Sab 10 Giu 2017 11:00:15* »
Trovata inserita in ROUSSEAU : Competenza    Parlamento nazionale
Tema
Poter mettere a disposizione di tutte le new entry e le PMI che desiderano semplificarsi la vita burocratica.
Obbiettivo
>Una sorta di outsorcing gestionale dirottato allo Stato su SW messo a disposizione gratuitamente. Soddisfa l'articolo della costituzione riguardante la trasparenza, nessuna conflittualità a posteriori. Questi cittadini non potranno mai doversi considerare sudditi.
Descrizione
Collegando tutti gli Host dei vari Enti tra loro e l'Host dedicato a contenere i SW gestionali degli utenti, si eliminano tutte le problematiche che affliggono la società Italiana. Realizzata la costituzione a quel tempo esisteva solo la carta per le comunicazioni e le registrazioni di tutti gli atti, era altresì necessario disporre di tante persone distribuite sui territori. Venedo a mancare l'etica si è costruita una molteplice struttura di controlli, giudicante,legiferante portando la società alla deriva attuale. Oggi gli strumenti teleinformatici possono risolvere i problemi portando tutti noi sui binari per una giusta vivibilità umana.
Stato della legislazione
In effetti questo sistema accentra una miriade di categorie classificate da un'insieme di normative inerenti a molte disposizioni legislative succedutesi nel tempo. Quest'insieme attuale determina quella parte di apparato burocratico al quale sono sottoposti i titolari o amministratori di aziende.In coda si può offrire a tutti un servizio di recupero bonario di crediti nei confronti dei cosidetti bidonisti acclarati.
Comparazione
Per alcuni raggruppamenti di azioni partecipanti al sistema vi è l'esempio Svizzsero ed in maniera quasi completa in Svezia.
Esperienza
Il proponente, nei primi anni 70 avrebbe potuto proseguire l'attività di imprenditore, nel settore della combustione civile ed industriale, se ci fossero state queste condizioni ideali. Purtroppo le tecnologie teleinformatiche sono apparse verso il 2000
Stato
Approvata
Tutor
4
Pensieri quotidiani / Alla rivoluzione col fucile a tappi
« Ultimo post da Epertini il Ven 09 Giu 2017 10:11:14* »
Abbiamo letto con interesse l'appello di Anna Falcone e Tomaso Montanari pubblicato sul Manifesto .
Ci troviamo peró d'accordo con le repliche di Enzo di Salvatore Enzo di Salvatore e JeSoPazzo

In particolare, ci pare che l'appello riduca pesantemente l'orizzonte di questa ipotetica nuova lista elettorale, chiudendolo nel ghetto della Sinistra e non citando alcuni temi importanti.
Non si accenna ad alcuna critica a questa Europa, che di fatto impedisce e impedirá qualsiasi tentativo di attuazione reale della Costituzione.
É l'ordoliberismo insito in questa Unione Europea, infatti, il vero nemico da combattere, assieme al neoliberismo di matrice internazionale che é la vera origine del pensiero unico oggi imperante e degli attacchi alla Costituzione e alla Democrazia che si cerca affannosamente di combattere.
E l'arma principale per combattere questo nemico é, assieme alla Costituzione coi suoi principi, valori e progetto di fondo, il sovranismo cioé il tentativo di riappropriarsi delle sovranitá perdute a livello europeo, in primis quella monetaria.
Senza sovranitá monetaria infatti lo Stato rimarrá succube dell'economia e della finanza e non potrá agire per l'uguaglianza e il reale progresso della societá.

Una semplice ridistribuzione della ricchezza, come presumibilmente si propongono di fare a Sinistra, non é sufficiente perché troppi, nel mondo, sono i modi in cui oggi i ricchi riescono ad eludere il fisco in maniera legale. L'evasione fiscale che rimane in Italia é per lo piú evasione di sopravvivenza visti gli altissimi livelli di imposizione fiscale.
In questo scenario non si capisce come vorrebbe la "nuova" Sinistra risolvere i problemi degli italiani. Si rischia di continuare a tartassare i soliti e lasciare campo libero ai potenti.

Questo tentativo é probabilmente un ulteriore tentativo di conquistare un posto al sole dei soliti noti, che infatti non hanno voluto partire con un progetto serio giá dopo l'incontro del 22 Gennaio, come da noi proposto, e si precipitano solo ora a "fare qualcosa" con l'avvicinarsi delle elezioni.

Non é cosí che si puó sperare di cambiare l'Italia, per farlo ci vuole un progetto serio e di lungo respiro, che punti a dare vere soluzioni ai problemi dell'Italia mettendo insieme tutte le forze che concordano su alcuni obiettivi comuni. É quello che stiamo cercando di fare insieme alla Confederazione per la Sovranità Popolare e a vari soggetti con cui siamo in contatto.


5
Pensieri quotidiani / Legge elettorale ed elezioni anticipate: la lezione inglese
« Ultimo post da Epertini il Mar 06 Giu 2017 10:35:38* »
Pare proprio, dagli utimi sondaggi, che la vittoria dei Conservatori alle elezioni anticipate in Inghilterra possa sfumare, anzi questi potrebbero perdere numerosi seggi e la pur risicata maggioranza che avevano in precedenza.

Questo é il risultato di vari fattori, tra attacchi terroristici, piccoli scandali e una buona campagna elettorale dei Laburisti.

Questo dimostra tuttavia diverse cose:

  • C'é una grande mobilitá nell'elettorato
  • Le campagne elettorali contano
  • Ci possono essere grandi cambiamenti nei sondaggi in poco tempo
  • Il sistema politico é frammentato
  • Una legge elettorale, anche largamente maggioritaria come quella inglese, non puó piú garantire, come in passato, maggioranze stabili
È un monito anche per chi, in Italia, sta lavorando alla legge elettorale e punta alle elezioni anticipate.

Tanto piú che potrebbe esserci una reazione ad una legge elettorale "ad excludendum" come quella attualmente in discussione in Parlamento, come fu per la legge truffa.

7
Pensieri quotidiani / I vaccini non sono tutti uguali
« Ultimo post da Epertini il Ven 26 Mag 2017 14:33:24* »
Il dibattito sui vaccini, in Italia, si é ulteriormente intensificato dopo il decreto legge che vorrebbe imporre 12 vaccini obbligatori e le relative sanzioni per gli inadempienti, compresa la non iscrizione a Scuola e la temporanea sospensione della Patria Potestá. Decreto che, tra l'altro, non é stato per ora nemmeno pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale e quindi non é effettivo e non se ne conoscono i reali contenuti.

Personalmente ho fatto vaccinare mio figlio per tutti i vaccini che mi sono stati proposti, pur tirando un sospiro di sollievo quando non ci sono state reazioni avverse. Comprendo infatti che i rischi ci sono, anche se sono relativamente bassi.

Non comprendo peró perché si faccia una battaglia ideologica sui vaccini, e non si punti invece a un'informazione corretta dei cittadini. Pochi infatti citano le statische sui rischi collaterali e sull'utilitá dei vaccini stessi.

Non capisco inoltre perché si parli di "vaccini" in generale, come se quello per il Morbillo, ad esempio, fosse necessario come quello per il Tetano. Sono infatti due malattie ben diverse nei loro effetti. Il primo infatti é una malattia contagiosa un tempo frequente tra i bambini, che ha sí casi di complicanze anche gravi ma che in genere passava naturalmente col tempo, immunizzando automaticamente il malato una volta guarito. Il secondo invece é un morbo causato da un batterio e ha una mortalitá, a livello mondiale, del 45% dei casi.

Sono solo due esempi di come il rapporto rischio/beneficio possa variare enormemente a seconda del singolo vaccino. Trovo quindi sbagliatissimo schierarsi solamente tra pro e contro i vaccini. Cosí come é sbagliatissimo il decreto, che porta l'obbligatorietá a livelli che credo non esistano al mondo.

La scienza non é democratica, si dice ogni tanto, ma questo vuole anche dire che non é la maggioranza dei medici ad imporre agli altri la propria opinione, servono le prove e le prove dicono che i vaccini non sono sicuri al 100%, soprattutto alcuni. Per questo occorre che ci sia una seria campagna di informazione sui rischi e sui benefici dei singoli vaccini, e che ci sia la possibilitá per i singoli cittadini di decidere come e quanto vaccinare i propri figli.

8
Purtroppo il trend politico in atto non prospetta nulla di positivo nel prossimo futuro. Non fomentare lo scontro diventa sempre più arduo per le  popolazioni Italiane distribuite sui territori con i loro costumi ed abitudini consolidate in millenni. I politici attuali, non solo Italiani non sono stati in grado di chiedere una sistemazione per alcuni anche provvisoria di un'ipotesi di soluzione frutto di una speculazione durante il mese d'Agosto del 15 che riporto qui : http://www.democraziainmovimento.org/forum/index.php?topic=1921.0      Non sembra ci sia fine ai nostri problemi, la confederazione ha bisogno di tempi lunghi,gli uomini non sembrano pronti al cambiamento repentino.
9
L'attentatore della strage al concerto di Ariana Grande a Manchester era, ancora una volta, un immigrato di seconda generazione. Non un profugo appena arrivato, magari mandato dall'ISIS proprio per compiere attentati, ma un cittadino Inglese figlio di genitori regolarmente immigrati.

C'é da chiedersi, dunque, cosa possa portare una persona che é stata accolta e inserita nella societá ad uccidersi portando con sé cosí tante persone. É, di fatto, un fallimento dell'integrazione e della societá in generale.

Il fatto si ricollega anche al fenomeno crescente dei suicidi tra i giovani, aggravato dal fatto che il fondamentamentalismo islamico "sfrutta" il disadattamento per dare motivazioni ulteriori per un atto che diventa ancora piú grave perché causa la morte di altre persone. La veritá é che questa societá non dá un futuro né un senso alla vita dei giovani, e questo crea terreno fertile per il fondamentalismo che invece fornisce almeno un senso al suicidio.

Occorre dunque una riflessione piú ampia, soluzioni piú complete ai problemi della societá. Non serve fermare i flussi migratori, ammesso sia possibile, perché gli immigrati sono giá qui. Occorre contrastare il fondamentalismo islamico smontando la sua propaganda di odio e non fomentando lo scontro di civiltá con altro odio.

Occorre una migliore sicurezza, visto che a quanto pare i controlli al concerto non erano sufficientemente approfonditi.  Occorrono migliori leggi di contrasto, perché spesso questi attentatori sono giá conosciuti ma non si riescono a fermare fino, al massimo, a poco prima che compiano i loro attentati.

Bisogna peró stare attenti, affinché questi attentati non vengano sfruttati per limitare le libertá dei cittadini. Sarebbe una vittoria per i terroristi e per i loro mandanti.

10
Gli Svizzeri hanno deciso ieri di approvare la "Strategia energetica 2050". Questo comporta una graduale uscita dal nucleare, la promozione delle energie rinnovabili e dell'efficienza energetica.
In Italia é invece ancora in corso il dibattito sulla Strategia Energetica Nazionale e non si sa come andrá a finire, né se i prossimi governi rivedranno quanto eventualmente deciso.
Questo é emblematico di come la Democrazia Diretta possa portare a decisioni definitive e condivise in minor tempo e con un miglior risultato.

É inoltre emblematico che lo scorso Novembre un piano piú ambizioso di uscita dal nucleare era stato invece bocciato, anche perché non sufficientemente dettagliato e troppo ambizioso nelle tempistiche. Si vede quindi un'applicazione della Democrazia Diretta non semplicistica, con un sí e un no definitivi e "tombali", ma con la possibilitá di aggiustamenti successivi delle proposte

Altro fattore interessante é che il Referendum é passato nonostante comporti un aumento del costo per Kwh, elemento che mostra che la Democrazia Diretta, se un piano é ben spiegato, puó portare ad approvare soluzioni a prima vista impopolari.

Democrazia in Movimento auspica che si affermi, anche in Italia, una Democrazia Diretta sul modello Svizzero che, come si vede in questo caso, puó portare a soluzioni di larga portata, condivise e lungimiranti.

Pagine: [1] 2 3 4 ... 10