Archivi tag: democrazia

Referendum Svizzero sull’Energia: la democrazia (diretta) che funziona

Facebooktwittergoogle_plusmail

Gli Svizzeri hanno deciso ieri di approvare la “Strategia energetica 2050“. Questo comporta una graduale uscita dal nucleare, la promozione delle energie rinnovabili e dell’efficienza energetica.
In Italia é invece ancora in corso il dibattito sulla Strategia Energetica Nazionale e non si sa come andrá a finire, né se i prossimi governi rivedranno quanto eventualmente deciso.
Questo é emblematico di come la Democrazia Diretta possa portare a decisioni definitive e condivise in minor tempo e con un miglior risultato.

É inoltre emblematico che lo scorso Novembre un piano piú ambizioso di uscita dal nucleare era stato invece bocciato, anche perché non sufficientemente dettagliato e troppo ambizioso nelle tempistiche. Si vede quindi un’applicazione della Democrazia Diretta non semplicistica, con un sí e un no definitivi e “tombali”, ma con la possibilitá di aggiustamenti successivi delle proposte

Altro fattore interessante é che il Referendum é passato nonostante comporti un aumento del costo per kWh, elemento che mostra che la Democrazia Diretta, se un piano é ben spiegato, puó portare ad approvare soluzioni a prima vista impopolari.

Democrazia in Movimento auspica che si affermi, anche in Italia, una Democrazia Diretta sul modello Svizzero che, come si vede in questo caso, puó portare a soluzioni di larga portata, condivise e lungimiranti.

 

Le qualità del politico. Il politico dovrebbe …

Facebooktwittergoogle_plusmail

In un sondaggio aperto intitolato “le qualità del politico” abbiamo chiesto: “secondo te il politico dovrebbe …”.

Queste le principali risposte sulle qualità che dovrebbe possedere chi fa politica:

  1. essere competente;
  2.  essere onesto;
  3.  guardare al bene del Paese, inteso come Comunità tutta;
  4.  avere idee chiare, e verificate, su ciò di cui ha bisogno il Paese;
  5. essere coraggioso e determinato;
  6. fare compromessi quando servono per il bene della collettività.

Sogno, utopia? Può essere. Però non vi è peggiore sconfitta che arrendersi senza provarci.

Ovviamente non vi può essere “politico di qualità” senza il concorso di tutti, senza la partecipazione sociale della Comunità tutta.

Di certo non vi può essere “politico di qualità” se questo viene scelto dalle segreterie di partito; per questo siamo contrari ai “capilista bloccati” della legge elettorale, perché le segreterie non scelgono i “migliori” ma solo i più “fedeli”, e la fedeltà prescinde dalla qualità.

Per queste ragioni Democrazia in Movimento aderisce alla campagna del Comitato per la Democrazia Costituzionale e invita a firmare la petizione per restituire sovranità agli elettori: https://www.change.org/p/restituire-la-sovranit%C3%A0-agli-elettori

Democrazia in Movimento

www.democraziainmovimento.org

https://www.facebook.com/democraziainmovimento.org/?fref=ts

Senza il lavoro e la sicurezza sociale non vi può essere democrazia.

Facebooktwittergoogle_plusmail
Le parole di Lelio Basso siano scolpite nella mente e nel cuore di ognuno, e siano stimolo a realizzare la democrazia in questo Paese, far si che la democrazia non sia mera apparenza.
 
E’ questo è il senso profondo, onorevole Calamandrei, degli articoli sul lavoro … il senso profondo di questi articoli nell’armonia complessa della Costituzione, dove tutto ha un suo significato, e dove ogni parte si integra con le altre parti, sta proprio in questo: che finché questi articoli non saranno veri, non sarà vero il resto; finché non sarà garantito a tutti il lavoro, non sarà garantita a tutti la libertà; finché non vi sarà sicurezza sociale, non vi sarà veramente democrazia politica; o noi realizzeremo interamente questa Costituzione, o noi non avremo realizzata la democrazia in Italia“.
(Lelio Basso, Assemblea Plenaria della Costituente, seduta pomeridiana del 6 marzo 1947).
 
www.democraziainmovimento.org
https://www.facebook.com/democraziainmovimento.org/?fref=ts