Archivi tag: poveri

APPELLO RIVOLTO A TUTTI I CITTADINI LIBERI

Facebooktwittergoogle_plusmail

APPELLO RIVOLTO A TUTTI I CITTADINI LIBERI

DICIAMO BASTA alle diseguaglianza sociali. Non è ammissibile che vi siano soggetti che intascano 25 – 30 mila euro netti al mese ed una moltitudine di persone che non riesce a mettere insieme pranzo e cena. Quale etica, quale senso morale, quale giustizia vi è in tutto ciò? Come non provare un moto di ribellione sociale, e smantellare tutto, quando 4,5 milioni di persone vivono in Italia sotto la soglia di povertà e altri 6 milioni gravitano vicino a quella soglia.

DICIAMO BASTA ad un sistema che annienta le fasce deboli della popolazione con vessazioni di ogni genere, mentre i finanzieri speculatori con un semplice clic al computer spostano masse enormi di capitali sottraendoli alla tassazione, finendo per gravare il peso fiscale solo sulla parte più povera della popolazione (operai, artigiani, piccoli imprenditori, famiglie etc.).

DICIAMO BASTA ad una informazione drogata e drogante che disorienta i cittadini creando convincimenti falsati in modo che i forti e i furbi siano lasciati di poter perseguire i propri affari impunemente.

DICIAMO BASTA al continuo salvataggio delle banche senza chiedere ai loro amministratori di pagare il prezzo dei loro errori, delle loro speculazioni e delle loro malefatte.

DICIAMO BASTA a questo smantellamento quotidiano della nostra Costituzione per assecondare un potere finanziario asfissiante.

DENUNCIAMO CON FORZA che dal 1992 ad oggi si è messo in moto un perverso disegno che attraverso una pervicace azione sulle tasse, sulle finanziarie, sulla moneta, sulla sovranità, sulla stessa legittimità costituzionale, usando in modo spregiudicato leggi, decreti, atti di governo, imponendo le regole neoliberiste dei mercati finanziari, intende perseguire come più ampio obiettivo la distruzione della democrazia e la schiavitù del popoli.

FERMIAMO questo scempio prima che sia troppo tardi. Occorrono azioni incisive, menti libere, aggregazioni non violente e democratiche capaci di sfidare questi bestiali poteri e ricondurre i nostri paesi, i nostri popoli, verso quelle libertà democratiche che tanto faticosamente sono state conquistate nel secolo scorso.

AGIAMO, per riportare la nostra Costituzione al suo disegno originario di libertà, democrazia, solidarietà.

PRETENDIAMO, la piena attuazione dell’art. 53 della Costituzione, i suoi principi di capacità contributiva e progressività quali baluardi forti contro la dispotica applicazione di folli imposizioni fiscali, contro l’impoverimento della popolazione, per il sostegno alla cultura, scuola, sanità, beni pubblici, lavoro, industria.

CHIEDIAMO, alle cittadine e ai cittadini di prendere con forza, con coraggio e determinazione, la strada indicataci dai Padri Costituenti, pretendendo la piena attuazione della Costituzione. Azione da portare avanti senza inutili fardelli ideologici e divisioni strumentali di parte ma con l’idea di appartenere ad una sola Comunità, quella nata dalla Resistenza e sancita nella Carta Costituzionale.

NOI CI SIAMO!

Luigi Intorcia e Alessandro Crociata

povertà